Settembre


Questo post mi verrà fuori una merda fumante perché non ho voglia di scrivere né so effettivamente di cosa scrivere. Il fatto è che devo comunque mantenere in vita questo blog perché sono in ferie e, quando inizierò a lavorare, mi sa che se, come minacciano di fare, aumenteranno la capacità del firewall scolastico… il che significa che non sarò più in grado di mantenere aggiornato questo diario informatico con la stessa frequenza dell’anno passato perché l’unico sito che si potrà consultare sarà quello dell’istituto presso cui lavoro.

Ok, parliamo di scuola dato che pare che stia per essere riformata per l’ennesima volta. I cancelli della stessa stanno per essere riaperti agli sbarbi… a cui, tra parentesi, quest’anno farò un culo così. E non scherzo un cazzo. Se c’è qualcuno di voi che sta leggendo: dimenticate ciò che ero l’anno passato, quest’anno ho sete di sangue, il vostro.

Bon. Ho appena letto da qualche parte su internet che, a partire da quest’anno, le scuole di qualsiasi grado dovranno adeguarsi alle nuove direttive che prevedono che i voti siano espressi solo con i numeri. Niente più giudizi.

Poi c’è qualche “novità” anche per quanto riguarda la condotta.

All’inizio sembrava che la ministra Gelmini fosse una tipa hardcore; sbraitava dicendo che chi si beccava un sette in condotta veniva segato senza passare dal via. Poi ha tirato il culo indietro e adesso ha detto che il voto in condotta farà media con gli altri voti ma OCCHIO! Se uno sbarbo si becca un cinque in condotta, viene bocciato.

Fanculo! Un cinque. Cioè: cosa megamerda deve fare un moccioso per beccarsi un cinque in condotta? Venire in classe col cazzo fuori, pisciare dentro il cassetto della cattedra e schizzarmi i pantaloni? Sì, quello potrebbe funzionare. Ah: se uno ha sei, viene promosso e il sei fa media con tutto il resto.

Per quello che mi riguarda, non cambia un cazzo e rimane tutto come è sempre stato. Invece va un sacco meglio a quelli delle medie e alle elementari: non dovranno più scrivere nessun giudizio quindi le operazioni di scrutinio per quei poveri bastardi saranno un sacco più veloci.

A proposito di scrutinii (si scrive con due “i”, come quasi tutte le parole che terminano con “io”: genio, zio, etc.): siccome hanno rimesso gli esami di riparazione, Lunedì e Martedì della settimana prossima sarò a scuola per valutare gli sbarbi che si sono caricati sulle spalle qualche lacuna di troppo. Da scassarsi dal ridere: fino all’anno scorso se la cavavano con corsi di recupero e ciao; in poche parole erano costretti ad andare a scuola per un’altra settimana a seguire lezioni e per il resto dell’estate non facevano un cazzo di niente. Da quest’anno invece non si passa più e si viene segati anche con una sola insufficienza. “Gran figata!”, penso io, “Finalmente i mocciosi si rimettono in riga come abbiamo fatto noi ai nostri tempi.”

I migliori anni scolastici della mia vita sono stati il 1986/87 e il 1989/90. Nel corso del 1986/87 ero in classe con otto bestie, le ragazze non avevano nemmeno il coraggio di avvicinarsi a noi perché facevano gare di rutti e dicevamo un sacco di parolacce. Una delle bestie più bestia era un signore di Caorle di diciannove anni (io ne avevo quindici). A lui, di venire a scuola, non fregava un cazzo e due barattoli perché era già diplomato in pianoforte e composizione; però i suoi, incuranti della sua vocazione, continuavano a iscriverlo a qualche istituto superiore (era già passato per liceo scientifico e ITIS) ma lui non faceva un cazzo e, alla fine, lo segavano. Quell’anno avevo tre libretti scolastici per le giustificazioni: uno era quello ufficiale da dare ai genitori, l’altro l’avevo inculato perché avevo trovato il deposito dei libretti in uno scatolone ammuffito nella soffitta dell’istituto che frequentavo, il terzo era quello dell’anno precedente che utilizzavo per sostituire le pagine già utilizzate del libretto inculato (non avevo il coraggio di tornare in soffitta per fregarne un altro perché avevo paura dell’uomo nero e del fantasma del prete di cui la scuola portava il nome). A Giugno mi hanno dato tre materie (chimica, filosofia e italiano). A Settembre sono stato promosso con tre sei ma mi ero fatto un culo come la Cappella Sistina per tutta l’estate perché, a quel tempo, non ti regalavano un cazzo. Ah: in Italiano, fino a metà secondo quadrimestre, avevo sette sia in scritto che in orale… solo che un giorno, per sbaglio, ho detto “puttana” alla professoressa e quella mi ha sentito.

Nel 1989/90 avrei dovuto diplomarmi ma mi hanno fatto una bastardata mica da poco, quei figli di troia: mi hanno ammesso agli esami, mi hanno interrogato quasi a metà Luglio e poi mi hanno segato. Stronzi. Sì, dai: hanno fatto bene, in effetti. Non avevo fatto un cazzo per tutto l’anno, avevo cominciato a suonare in un gruppo abbastanza serio e non me ne fregava una merda di tutto il resto. Sono andato alla maturità (quello che adesso si chiama “esame di Stato” perché dire che uno sbarbo è maturo a diciotto anni fa scassare dal ridere e se ne sono resi conto anche al Ministero), ho fatto un tema di attualità che faceva cagare salamandre (sul progresso, mi pare di aver scritto che il progresso era ok ma non troppo), un compito di latino anche peggio. All’orale ho saputo Italiano e ho fatto scena muta in filosofia. E mi hanno segato.

Bon, mi sono rotto nei coglioni (all’interno di essi). Ciao.

Annunci

3 responses to this post.

  1. La Gelmini hardcore dovrebbe prevedere solo di mettere Michela Miti come supplente obbligatoria in tutte le classi. E vai coi risultati!

    Rispondi

  2. Approvo. Adesso mando una mail alla ministra con la tua proposta. Se non la prende in considerazione, mi metto a raccogliere firme per un referendum popolare.

    Rispondi

  3. Posted by muttley on agosto 31, 2008 at 18:47

    Sei un fottuto genio del male.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: