La "Compagnia Mangia & Bevi" in Terra Magiara

Non abbiamo nemmeno fatto in tempo a appoggiare i piedi sull’asfalto della capitale magiara che già avevamo i nostri cazzi all’interno di quattro sgualdrine indigene. HAHAHAHA, che bellezza l’Est-Europa!

Adesso non so di preciso cosa sia successo agli altri che erano con me perché io mi faccio sempre i cazzi miei. Quello che so per certo è che, fino a ieri mattina quando siamo risaliti in macchina per tornarcene in Italia, non li ho visti perché ero troppo impegnato a emettere eburnei fiumi di sborra calda e fumante da riversare su guance, capelli e occhi di alcune troie spanate che non parlavano nemmeno una parola di italiano perché tanto mica le ho scelte per farci conversazione, nossignore.

Io credo che la vita del puttaniere sia davvero meravigliosa perché non ci sono impegni né rotte di coglioni così ho deciso che voglio licenziarmi e diventare un puttaniere a tempo pieno.

Poi, se qualcuno ha il coraggio di dire “ah!”, gli/le spacco il culo perché il Governo ha l’assoluto obbligo di mantenermi dato che la figura professionale dello scavatore di fighe depilate a soldi è in via d’estinzione vista la non troppo favorevole congiuntura economica. Sì: ormai siamo davvero in pochi che possono permettersi di pagare troie per sborrare, io sono uno dell’élite del gruppo ristretto e, dopo averci pensato un po’ su, sono giunto alla conclusione che uno Stato Sociale che tale si definisce deve tutelarmi invece che mandare i soldi al Mezzogiorno.

Se poi, messi in conto tutti i fattori, i fondi per i lavori socialmente utili e tutto il resto, venisse fuori che lo Stato non può tutelarmi economicamente perché le puttane e la droga sono una prerogativa esclusiva di deputati e senatori della Repubblica, be’ allora che almeno spenda un po’ di grana delle tasse della Padania per proteggere gli unici quattro vulcani Italiani che, anche se sono posizionati proprio dove dovrebbero stare, non fanno mai il loro lavoro di generatori di disastri naturali in quanto, dato che sono circondati da indigeni non esattamente portati alla fatica, all’attività manuale e, più in generale, al lavoro, hanno smesso a loro volta di compiere il loro dovere di vulcani (appunto) e si grattano i loro magmatici coglioni tutto lo stronzo tempo, madonna sbullonata.

No dai… la verità è che in realtà non ho tacconato e non hanno tacconato nemmeno gli altri che sono partiti assieme con me. In verità, in verità vi dico che siamo andati a Budapest con l’unico scopo di saccheggiare il saccheggiabile come uno sciame di locuste.

In pratica abbiamo speso tutto il tempo alla ricerca di bettole dove riempire i nostri ventri di gulash e spaccarci il fegato con ogni genere di alcolico sul mercato budapestato.

Abbiamo anche trovato un pub irlandese sotterraneo costruito proprio sopra la linea della metropolitana e, in pratica, la sera che abbiamo scoperto questo posticino, eravamo già tutti dilaniati dall’alchol così, appena appoggiati i nostri culi sulle panche, abbiamo avvertito una vibrazione piuttosto violenta sulle nostre chiappe pelose.

Uno di noi si è alzato in piedi e, in preda al panico, è scappato via urlando “IL TERREMOTO! DIO BESTIA! NON VOGLIO MORIRE, DIO AGRICOLTORE!”

Una cameriera fica ha provato a fermarlo proprio quando stava per correre su per la prima rampa di scale per guadagnare la salvezza.

Gli ha detto, gentilissima, “Brutto imbecille coglione stronzo con la madre che ciuccia cazzi di albanese senza soluzione di continuità! Qua sotto passa il tram che si ferma a Oktogon, il locale è sicuro, razza di deficiente! Non morirai per il terremoto ma di cirrosi epatica, lo so anche se non sono Nicoletta Paciaroni, testa di cazzo di un sacco d’immondiz…” (in Ungherese, ovviamente.)

Il mio amico l’ha guardata solo per una frazione di secondo, le ha mollato un cartone sullo stomaco ed è scappato via perché non capisce un cazzo nemmeno quando gli si parla italiano, figurarsi in Magiaro.

In poche parole ho dovuto corrergli dietro io per dirgli che era un coglione ubriaco pieno di fobie insensate. Quando l’ho convinto, mi sono girato dall’altra parte, ho lanciato una vomitata di slime giallo-shocking sul sanpietrino e, dopo aver fatto mente locale e essermi silenziosamente interrogato circa la ragione che stava dietro all’inusuale colore del mio fiotto (“Mica hanno quella merda di limoncello qua a Budapest… mah… strana la vita!”), afferrato per un braccio il mio amico con la fobia del movimento delle faglie e averlo trascinato a peso morto giù per gli scalini, sono tornato a bere assieme con tutti gli altri.

Oh, per carità, sono anche andato a vedere il Castello degli Asburgo nella parte vecchia della città (Buda) e la facciata del Parlamento Ungherese ma non mi ricordo più un cazzo di niente. Ho anche fatto qualche foto per mostrarle ad amici e conoscenti una volta rientrato ma, per ragioni del tutto sconosciute, sono venute tutte mosse e sgranate.

Per tirare le somme:

– Tacconare, non ho tacconato.
– Bere, ho bevuto.
– Mangiare, ho mangiato.
– Vomitare, ho vomitato.

Direi che il coso, lì, come si dice… ah sì, il bilancio… bon, il bilancio è positivo.

Ciao.

PS = Non c’entra un cazzo ma lo scrivo uguale. Appena rientrato in Italia ho saputo che è scoppiato un casino legato alla carne irlandese piena di merda che fa venire tutte le malattie peggiori. Io in Irlanda ci andavo praticamente una volta al mese quando lavoravo in azienda e mi ricordavo che le femmine irlandesi erano tutte delle boiler trippochiappone inguardabili così, un anno fa, quando sono tornato in Irlanda con la “Compagnia Mangia & Bevi” per una sana dose di barbarie, ho messo le mani avanti anticipando che le irlandesi erano tutte delle merde ciccione inguardabili ad esclusione di Andrea Corr. In pratica siamo scesi dall’aereo e abbiamo visto una figa bollente. E io “Tranquilloni, vecchi: è un caso isolato!”. Passano trenta secondi e compare un’altra figa bollente più bollente di quella di prima. E io “No, è un altro caso isolato, tutto sotto controllo!”. Cinque secondi e compaiono altre quattro fighe bollentissime. A quel punto la “CM&B” ha cominciato a guardarmi in modo strano. Insomma è venuto fuori che, nel giro di quattro anni, il 90% delle femmine irlandesi si è infighito senza che io ne sapessi niente quindi, a meno che non sia accaduto qualcosa nel frattempo – e di nuovo a mia insaputa – proprio non riesco a credere che la carne irlandese faccia schifo alla merda.

Annunci

42 responses to this post.

  1. Posted by Lester the Molester on dicembre 9, 2008 at 15:05

    E in tutto ciò dove cazzo sarebbe il sentimento? Eh? Porcodio, non ce ne frega un cazzo se mangi e bevi a prezzi da discount, vogliamo resoconti dibaci appassionati e languide carezze.Diobestia.

    Rispondi

  2. Le irlandesi riescono ad essere fighe fino a 25 anni… al 26 anno compiuto prendono la forma di un serbatoio di GPL (per cui è meglio non parcheggiare nei parcheggi sotteranei, potrebbero causare esplosioni). Solo per la cronaca, le scandinave arrivano fino al 28 anno prima di azionare il canotto autogonfiante di grasso, perchè il freddo preserva un po’ di più i bioritmi.Per cui niente troie semiminorenni slave?

    Rispondi

  3. Macché, per una volta siamo andati a est solo con l’intenzione di mangiare e bere. Abbiamo beccato tutti i personaggi di cui parla “Gnoccatravel”! TUTTI! Mario Lo Scopatore, Maria La Troia bionda col cappellino in testa e la coda di cavallo, le due troie che cercano di abbordarci (E io quasi ci cascavo. Mi ha salvato mio cugino. La parte che fa ridere è che quando gli ha detto che doveva tornare in albergo per chiamare la morosa, io l’ho guardato e gli ho fatto: “Ma sei coglione?”) e un’altra ritardata che si è aggiunta… una specie di nana con gli stivali da doposci che ci ha fermati davanti all’albergo e ci ha detto che poteva farci conoscere belle ragazze; quando gli abbiamo detto “dopo” lei ci ha risposto “Ma dai! Pompini, bocchini, tutto!”. Il “tutto” ha provocato crisi di ossigeno all’intera CM&B.

    Rispondi

  4. Posted by Anonymous on dicembre 9, 2008 at 19:13

    Confermo che le irlandesi sono dei radiatori.Ne conosco un paio, per motivi di lavoro.Una è una cretina stupida boriosa e cretina stupida e la odio perchè è anche una spaccacoglioni, dio cloaca.

    Rispondi

  5. Secondo me si può battere il precedente record di porchidii in scioltezza.

    Rispondi

  6. Posted by Anonymous on dicembre 9, 2008 at 21:46

    mi ero dimenticato di dare del porco al tuo dio

    Rispondi

  7. Posted by Lando Bubbone on dicembre 9, 2008 at 23:12

    Irlandesi?allora no, diocan? due estati fa vado a lignano un fine settimana ospite di amici, e salta fuori che dopo una serata di bagordi spensierati come non succedeva dalle superiori incrociamo 4 irlandesi. Fighe. Ma fighe sul serio, no “fighe tanto sen sciopai hahahaha diocan che piomba”, insomma ci siamo capiti dioporco. Il caso vuole che siano sullo stonfo andante anche quelle lì, e non passano 20-diomerda-minuti che siamo già amici per la pelle, e mentre gli altri due coglioni dei miei amici per un pelo non si fanno cacciare dal tenda (sic. madonna ebola) perchè uno sbocca sotto una palma e l’altro ride indicando lo sbocco, io me la svigno con le lacrime agli occhi in compagnia di una delle già citate irlandesi. Da quel momento in poi i ricordi sono sul nebbioso andante, ma dubito che dipenda dai drink merdosissimi che ho bevuto fino a 5 minuti prima, no? bon, un limone tira l’altro e si finisce nel suo appartamento.Bon fioi mi son rotto il cazzo, la morale della fiaba è che le puzzava la figa che dioporco se ci penso ancora adesso mi vengono i conati diobestia. Un popolo che non usa il bidet è un popolo che troverebbe assolutamente normale leccare il pavimento del mercato del pesce a fine giornata. Se incontrate un’irlandese figa non venite a piangere da me perchè le avete riempito la figa di vomito dopo aver preso fiato per iniziare a leccargliela furiosamente, io vi ho avvisato.

    Rispondi

  8. Posted by Anonymous on dicembre 10, 2008 at 08:54

    LOL, tutto bello, tutto bello. Dal limoncello all’infighimento delle celte.— Nadja Jacur

    Rispondi

  9. Aaah, che schifo, la fica che sa di cane, proprio come dio (da qui il celebre detto dio cane!).Credo che in quel frangente, dal punto di vista etico, un uomo abbia il sacrosanto diritto di picchiare la donna in questione, tipo: TAN-TAN-TAN…(rumore del palmo della mano sul grugno della sporca).Però poi, al telegiornale, dio antipatico, diranno che sei un violento e che questi episodi sono deprecabili, invece di dire che avevi tutte le ragioni del mondo perché una non può mandare in fumo una scopata per il tanfo che eman…. sbleaarrrgggh. Scusate ho vomitato, che schifo dio can che schifo.

    Rispondi

  10. Posted by Anonymous on dicembre 10, 2008 at 10:59

    ehi, dal piano di sotto mi hanno riferito che da oggi sarà in prova una nuova impiegata che dicono essere una figa bollentissima, dio truciolo.Sempre dal piano di sotto dicono sia talmente bollentissima da essere incandescente e illuminare gli uffici con la sua dio albicocca di figa sbrodolante, tanto che, dio mostro, hanno spento le luci che ci vedono uguale, madonna bile.

    Rispondi

  11. Ho riso molto per “dio antipatico”. Davvero di gusto.

    Rispondi

  12. Posted by Anonymous on dicembre 10, 2008 at 12:45

    DIO CANAGLIA!!!!DIO BARBONEEEE!DIO INDRIO!!!!Col cazzo che era una figa bollente!! Sta qua è un cesso così lurido che non c piscerei sopra nemmeno dopo aver bevuto boccali di birre e casse di Franciacorta!!DIO FROCIO DI MERDA!Quei coglioni mi hanno fatto uno scherzo, dio zoppo e stupido, ma io li faccio licenziare, madonna quella lurida cogliona.

    Rispondi

  13. Posted by Anonymous on dicembre 10, 2008 at 14:29

    Dio cosparso di diarrea, mi tocca formattare.dio boia dio cane dio magro.son arrivato al punto che excel mi fa i conti sbagliati.dio lampo.

    Rispondi

  14. Posted by Anonymous on dicembre 10, 2008 at 15:53

    Due minuti fa l’ho incrociata e ci siamo presentati: è stato come stringere la mano a una carogna in putrefazione, dio pettegolo.

    Rispondi

  15. scriverei qualcosa ma sto ridendo troppo

    Rispondi

  16. Allora, io in Irlanda ci vivo.Le fighe che hai visto erano probabilmente polacche/slovacche o comunque di provenienza slava.Le irlandesi fighe, quando si trovano, hanno esattamente il difetto descritto dal buon Lando Bubbone ovvero l’apparato riproduttivo in avanzato stato di decomposizione o infestato dai demoni alati,Dio ladro di bestiame infetto.

    Rispondi

  17. Allora, prima di tutto bestemmiare è ok ma qui state davvero esagerando porco quell’infingardo di San Giuseppe coprofago innaffiato di kerosene e incendiato per vedere se funziona meglio di un reattore dello shuttle.

    Rispondi

  18. Posted by Anubi, il dio cane on dicembre 10, 2008 at 22:21

    Stavate parlando di meeeee?madonna vittima del dio boia

    Rispondi

  19. Posted by Anonymous on dicembre 10, 2008 at 22:34

    Son riuscito a reinstallare tutto, dio che si pulisce il culo con un turbante (bestemmia di giubilo)

    Rispondi

  20. Posted by Anonymous on dicembre 10, 2008 at 22:37

    …mi manca un driver….DIO DELLE BESTIE!!

    Rispondi

  21. Ma dio scatola di stronzi, non si puo’!

    Rispondi

  22. Posted by Anonymous on dicembre 11, 2008 at 13:19

    Allora no, mi reco al market per acquistare qualche arancia, causa voglia improvvisa.Chi ti vedo, diocan, nell’atrio del supermercato? un fottuto muso color oliva con una barba puzzolente e lunga, con una tunica che ERA bianca, che vende su una bancarella dei luridi oggetti a base di legno e stracci con un tanfo, dio maldestro, tipo incenso che a me da fastio l’incenso, DIO MORTO DI FAME, IO DAREI FUOCO A TUTTE LE BANCARELLE DI INCENSO, MADONNA ROTTAAAA!Ho avuto come un istinto di rovesciargli tutta la bancarella piena delle sue statuine, ciondoli e stronzate all’urlo di “DIO BOIAAAAAAAAA”. Ma mi sono trattenuto, sono una persona educata e civile, dio prepotente.

    Rispondi

  23. Posted by El Merendero on dicembre 11, 2008 at 15:05

    Vi va di fare una colletta per clonare Jenna Haze?

    Rispondi

  24. Posted by Anonymous on dicembre 11, 2008 at 19:14

    e chi cazzo è jenna Haze, dio serpentaccio?

    Rispondi

  25. Come “chi è Jenna Haze”??? DIO TUTTO!

    Rispondi

  26. Posted by Anonymous on dicembre 11, 2008 at 19:46

    Ma scusa: te ne torni dall’est dove avresti/hai potuto sborrare su culi e prendere a schiaffi qualsiasi tipa anche figa pagando (ma se sei ganzo anche non pagando).DIO PATETICO, hai sempre bisogno delle patinate corrette dal diophotoshop? DAI DIO ASINO, DIO PERDENTE, MADONNA ABBA!!

    Rispondi

  27. Posted by El Merendero on dicembre 11, 2008 at 21:46

    Siamo nel 2008 e ancora c’è gente che non sa chi sia Jenna Haze.Dio aborto in fiamme.Già me li vedo, sti giovani dimmerda, a cercare “Jenna Haze” su youporn… che poi tanto lo sappiamo tutti che prima ancora di premere “search” vi siete fiondati sul primo video di froci che se lo sbattono in galleria, maledetti lustracappelle che non siete altro.Buone feste.

    Rispondi

  28. Posted by Anonymous on dicembre 11, 2008 at 22:00

    Su questo forum vi definiscono dei disturbati mentali per via delle bestemmie………http://www.adusbef.it/forum/Diocane perchè non vi iscrivete in massa che li ricopriamo di insulti spaccandogli il culo?

    Rispondi

  29. Ma io lo sono davvero un disturbato mentale. Dalla nascita. Appena sono uscito dalla vagina di mia madre non ho pianto, ma ho detto: il porco d’Iddio. Il resto è storia.Buona giornata

    Rispondi

  30. Posted by Anonymous on dicembre 12, 2008 at 09:58

    DIOBOIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

    Rispondi

  31. Posted by Anonymous on dicembre 12, 2008 at 10:08

    Tua madre sarà disturbata, DIO LETAME

    Rispondi

  32. Posted by Addolorata on dicembre 12, 2008 at 11:48

    Però, ragazzi, c’è un limite a tutto.Perchè dovete considerare Iddio il vostro zimbello? Iddio vi ama, non bestemmiate, per favore.

    Rispondi

  33. Sì, hai ragione, madonna brigantaggio.

    Rispondi

  34. Posted by Anonymous on dicembre 12, 2008 at 13:26

    ADDIOCANACCIO CANE RABBIOSO!

    Rispondi

  35. Interessante: lo spazio commenti di questo blog comincia a fare gli stessi rumori del tavolo a cui mi siedo di solito in birreria e di me che gioco a gears of war 2.

    Rispondi

  36. Posted by Anonymous on dicembre 12, 2008 at 18:16

    mio zio diceva sempre: DIO VIGLIACCO!ahahahaahaha

    Rispondi

  37. Se posso, vorrei portare il mio contributo riguardo i luamari irlandesi. Un paio di anni fa, per accompagnare un collega dalla morosa (italiana) che lavorava a Dublino, mi sono trovato ad ammazzare il tempo bevendo Guinness a canna direttamente dal tubo che proviene dalla fabbrica in questo pub frequentato da fighette celtiche. Alla seconda sera, complice il mio fascino latino, sono riuscito ad agganciare una tipa che somigliava a Patsy Kensit (signorina carina, con il naso garbato gli occhiali e la vocina). Bon, poco prima della chiusura inizio un approccio galante per vedere di combinare qualcosa, e mi metto a fare il gigione, battute etc. Ad una battuta particolarmente salace, la ragazzina sganasciandosi come uno stradino macedone alcolista mi ha ammollato un rutto da 102 decibel che mi ha ridefinito la messa in piega. Dopo dieci secondi se ne esce con un secondo rutto al limite dello sbocco. La cosa mi ha talmente smonato che alla fine della serata mi sono rinchiuso in camera a guardare law & order, dio pelle di salame (bueo).

    Rispondi

  38. Posso scrivere una cosa che non centra un porcodidio con le irlandesi? Tipo che un mio amico un botto di tempo fa ad una festa delle medie si è eccitato alla visione di un pornazzo in VHS e ha sborrato sulle mutandine della sorella 12enne dell’ospitante. Questa era malata di palatoschisi (cercare) e faceva cagare vermi dal naso anche solo a vederla in penombra. Ora si è operata ma non riesce lo stesso a pigliarlo in bocca a nessuno. Parola del fratello. Madonna complessata.

    Rispondi

  39. @ Atanaz: Le donne che ruttano sono più fighe di quelle che non ruttano. Io adoro le donne che ruttano. Le donne che ruttano sono rock.@ Lillino: Mi sono appena svegliato da un sonno alcolico e ho ancora una vena che pulsa sulla tempia destra (temo che continuerà fino a mezzogiorno, ormai mi conosco). A metà degli anni ’90 (dev’essere stato il 1995) mi trovavo a Belluno per un concerto da quelle parti. Mi fermai a dormire da mio cugino – che abita, appunto, a Belluno – e il giorno seguente ci recammo assieme a far visita a un suo amico. Il suo amico aveva una casa particolare con il soggiorno separato dalla cucina solo da una specie di tavolo grande (non era proprio un tavolo ma tanto chi se ne frega). Ebbene i suoi di questa personcina non c’erano e sulla TV del soggiorno-cucina scorrevano immagini lascive di pompini e scopate. Sul divano c’era uno sbarbo che guardava attentamente con una faccia che era tutto un programma. Noi, in piedi, guardavamo la faccia dello sbarbo e ridevamo di gusto. Improvvisamente lo sbarbo emise un urlo belluino e, dopo essersi alzato di scatto dal divano tenendo una mano stretta all’inguine, corse verso il lavabo del soggiorno-cucina (all’interno del quale stavano ancora i piatti da lavare) ove riversò una discreta quantità di sborra mentre il padrone di casa vocalizzava “DIO CANE! DIO PORCO! DIO BOIA! DIO BESTIA! TI AMMAZZO! PORCO DIO!” e tutte quelle robe la. Ridere? Dio can…

    Rispondi

  40. Posted by PdG on dicembre 13, 2008 at 10:34

    Lillino senti ma una cosa non ho mai capito. Ma la figlia di Burdisso e’ poi morta?

    Rispondi

  41. LOL. boh. mi piace pensarlo, pero’.

    Rispondi

  42. Azzo ci stavo credendo a tutta la storia del puttaniere e del tacconare. Còdio.

    Ciao

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: