I film che ti piacciono sono tutti una merda.

Ricordo ancora il giorno in cui fui costretto a visionare “Il Sapore Della Ciliegia” al Cinema Zero di Pordenone. Non mi anticiparono in alcun modo di cosa si trattava, mi dissero che si andava al cinema e che poi si andava a bere. Io, di andare al cinema, non avevo un cazzo di voglia ma, quando si parla di bere, non mi tiro mai indietro, allora come ora.

Ricordo di aver pensato “non è Natale quindi non ci dovrebbero essere Boldi & De Sica, di cagate italiane non se ne parla nemmeno perciò dovrebbe essere tutto ok.” Così seguii le mie conoscenze e guardai “Il Sapore Della Merda”… oops… dicevo “Ciliegia”.

Quando, tra i crediti iniziali, lessi che il regista si chiamava Kiarostami, mi resi conto immediatamente che forse l’avevo presa profondamente nell’intestino e, in effetti, non mi sbagliavo nemmeno un po’.

Il film era iraniano ed era/è un incommensurabile mucchio di merda fumante.

In pratica parla di una testona di asciugamano che vuole suicidarsi ma non ha il coraggio di farlo così chiede aiuto a tutti quelli che incontra per strada finché una vecchia scarpa desertica gli dice che la vita è bella e che, per rendersi conto che non racconta balle, è sufficiente pensare al sapore della ciliegia. E il turbantato decide di non suicidarsi più.

Io, che fino a quel momento avevo composto le più colorite bestemmie mentre guardavo le immagini che scorrevano sullo schermo, mi sono messo a ridere.

A voce alta.

Tutti si sono girati verso di me e io ho continuato a ridere.

Porca Allah Madonna (cit.): uno guarda un film di merda, spera che almeno il coranico si spari una fucilata in faccia e invece, alla fine, il coglione manco muore. Da scassarsi dal ridere. Come quella volta che ho guardato “Contact”: due ore di film con una troia che vuole contattare gli extra-terrestri e, quando sembra che ce l’abbia finalmente fatta, viene fuori che l’extra-terrestre è suo padre. HAHAHAHAHAHAHA! Dio poligono di tiro.

In ogni caso tutto questo pippone serve solo a introdurre l’argomento, ovvero: i film strafighi che ho visto nel corso del 2008.

1. The Dark Knight – Il Joker è interpretato da un attore australiano (morto drogato a New York) che l’anno precedente aveva recitato nella parte di un cowboy busone che se lo faceva piantare in culo dal suo amico. Quando gli hanno proposto questa parte lui deve aver pensato che era anche ora di darsi un tono e recuperare la dignità persa interpretando lo scava-emorroidi. Così ne è uscito un Joker cattivo come Satana che pianta matite negli occhi per far vedere che lui non scherza un cazzo. Anche Batman spacca svariati culi però il Joker spacca il culo anche a Batman. Film strafigo da non perdere per nessuna ragione.

2. Nueve Reinas – Film argentino strafighissimo senza nemmeno un attimo di tregua che è uscito otto anni fa ma che io ho visto solo lo scorso Novembre. Parla di una coppia di imbroglioni argentini che a Buenos Aires mettono in fila un colpo dopo l’altro finché non si presenta l’occasione per infilare il colpaccio che risolverà la vita a entrambi. Be’, fanculo: col primo finale a sorpresa ho riso di gusto, col secondo finale a sorpresa ho dovuto raccogliere il mento dal pavimento. Se si considera che anche Belen Rodriguez è argentina, ecco che la mia idea del paese Sudamericano cresce da “posto di merda” a “posto quasi ok se non fosse per Maradona”.

3. In Bruges, La Coscienza Dell’Assassino – Ci sono due irlandesi che sono scappati in Belgio perché hanno fatto qualche porcata in patria; uno dei due è interpretato da Colin Farrell (Ray) che odia gli Americani in modo atavico e, ogni volta che gliene capita uno a tiro, lo prende per il culo e/o lo ammazza di botte. Uno degli americani a cui fa un culo come la Cappella Sistina, alla fine, non è nemmeno Americano ma Canadese. Poi c’è la scena che si drogano abbestia che fa parecchio ridere. Film figherrimo e basta, non dico altro per non rovinare la sorpresa. E pensare che chi me l’ha consigliato ha la mamma puttanissima. Subito dopo i titoli di coda, ho deciso che la prossima meta della “Compagnia Mangia & Bevi” sarà, appunto, Bruges… no, era per dire quando è figo il film.

4. Hogtied: Lolana Bondage – C’è una negretta Americana minuta e molto fica di 21 anni che non ha mai provato l’ebbrezza di farsi legare e prendere a sberle e frustate la figa da un panzone bestia, anch’egli americano. Prima la fanciulla si presenta, dice che il massimo che ha fatto è farsi sculacciare, poi, quando le chiedono se è ok per lei fare anche qualcosa in più, lei dice “Yes”. A quel punto entra in scena la bestia, lega le braccia di Lolana dietro la schiena e comincia a palparle le tette, il culo e la figa (depilatissima); poi sono sberle sul clito e sul culo a piene mani, frustate (a dire il vero molto blande) in tutte le parti più sensibili, mollette su capezzoli e grandi labbra nonché penetrazioni con svariati generi di attrezzi e robettine strane. Cinque stelle e bacio accademico, grassa sega garantita magno cum gaudio.

5. Buon Natale a tutti, dio farabutto. Mi sono rotto i coglioni e non ho nemmeno voglia di cercare un’immagine appropriata da mettere in cima a questo post. Così ci ficco un video di youtube che non c’entra un cazzo.

http://www.youtube.com/v/Ii_tWTnM99Y&hl=it&fs=1&rel=0&color1=0xcc2550&color2=0xe87a9f&border=1

Buona visione.

Postilla: Tra un porno e un altro, sono riuscito addirittura a leggere una raccolta di short stories che contiene un racconto breve da inserire nella top five dei più bei racconti brevi di tutta la storia della letteratura occidentale. Trattasi di “Fatti relativi al ritrovamento di un paginone di nudo in un romanzo Harmony” di Joe R. Lansdale (all’interno de “In Un Tempo Freddo E Oscuro“). Se anche voi, come me, riuscite a ritagliare un po’ di tempo tra un porno e l’altro, compratevi il libro e ricordatevi di chi ve l’ha consigliato, oppure fatevelo regalare dato che tra poco è il duemilaeottavo anniversario della nascita del Figlio del Porco Assoluto, Trino e Uno. Ciao.

Annunci

35 responses to this post.

  1. 3) Belgi, irlandesi e olandesi li conosco bene perchè, con la scusa del lavoro, sovente vado da quelle parti a bere a più non posso dai miei fornitori.Quindi posso dire che sono degli emeriti imbecilli i primi, dei puzzolenti avari peggio dei genovesi i secondi, bastardi figli di gran puttana i terzi.diocane, che gente!

    Rispondi

  2. Solo un fiumevenetese poteva avere un blog svodo.

    Rispondi

  3. si, l’ho aperto solo per avere l’account. Poi magari ci striverò anche qualcosa ma alla lunga finirà per essere abbandonato in rete come centinaia di altre iniziative che ho avviato negli ultimi 10 anni di internet.E se hai qualcosa da replicare, ti prendo a legnate sulla schiena con la tua stessa merda seccata, madonna incivile.

    Rispondi

  4. Sei un pigro figlio della merda, dio ambulante.

    Rispondi

  5. Posted by PdG on dicembre 22, 2008 at 14:02

    ma ieri? vi siete detonati si o no il buco del culo?

    Rispondi

  6. Non è stato ieri: la cena di carnazza è stata venerdì, poi c’è quella di Bologna che si fa il 28 ma tu non vieni perché sei in Terronia.

    Rispondi

  7. LA mattina dopo avevo un’appuntamento di lavoro vicino casa con una tipa che ho sentito solo al telefono. Ok, er per le 10. Alle dieci meno un quarto ero ancora sotto le coperte a ronfare grazie al secchio di vino e il clilo di carne di bisonte che ho ingurgitato la sera prima. velocemente mi alzo, mi vesto, qualche schiaffo in faccia per svegliarmi, vado all’appuntamento (1/4 d’ora in ritardo). Diocane, non ho moneta per il parcheggio (solo 50 euro interi). son già tardi. Vaffanculo porco dio, non faccio il ticket. arrivo al bar dove avevo appuntamento con la tipa. UNA FIGA FOTONICA DIO INUTILE E LUSSURIOSO! Ovviamente me la sono già giocata, in quanto mi sono presentato con gli occhi ancora pesti e ubriaco di mattina presto.DIO BOIA.Parliamo amabilmente un’oretta e poi me ne torno all’auto. Ovviamente trovo la multa (a cui farò ricorso, perchè non è giusto) rilasciata dal gentile ausiliario del traffico dei miei coglioni.La morale è: se bevo la grappa dopocena e poi torno subito a casa in auto, mi fregano la patente. Meglio che la bevo come aperitivo allora. (Cit. Leonardo Arpioni)

    Rispondi

  8. La Primeuve ci sta sempre, è inutile che mi dai torto tanto sai che ho ragione. E poi tu, una volta, hai ordinato un panino e una grappa.

    Rispondi

  9. Si ma ricordo ancora distintamente la faccia della tipa dietro il banco.L.A.:”Per me uno Chardonnay”tipa d.a.b.:”Scusami, l’ho finito, il fornitore non ha consegnato oggi.”L.A.:”Una grappa allora…”

    Rispondi

  10. Posted by laprof on dicembre 22, 2008 at 21:07

    Non mi sarei mai immaginata che l’avresti scovato, grande Leo. Ti devo dare un brutta notizia però: Nonno Fiorucci, benemerito vicino di casa nostro, ci ha purtroppo lasciati.Chiedo un minuto di silenzio in onore del più talentuoso bestemmiatore che io abbia mai conosciuto, di persona.Se ti serve un traduttore fa’ un fischio, la trama è, se possibile, migliore delle bestemmie. E il nipote un genio.

    Rispondi

  11. Posted by PdG on dicembre 22, 2008 at 22:55

    eh pazienza dai per il 28.Piuttosto due cose:– il libro che consigli, di che genere sono i racconti?– ho visto tropic thunder, di ben stiller. Non so, fino a meta’ del film non avevo ancora capito se si trattava di uno strafottuto capolavoro o della peggior merda mai prodotta. Alla fine ho capito che e’ un fottuto capolavoro, non fosse altro per cruise che ho riconosciuto solo alla fine. Merita una visione.

    Rispondi

  12. @ La Prof – Seguo le gesta di Nonno Fiorucci (e dei nipoti) da più o meno un anno; ero a conoscenza della sua triste dipartita. Una gravissima perdita.@ PDG – I racconti sono assolutamente inclassificabili: si va dal noir all’horror all’hard boiled al western; fai conto che c’è un racconto di uno che si trasforma in cane dei pompieri e un altro che parla di un dinosauro gonfiabile che va a Disneyland. Io ho scoperto Lansdale la primavera scorsa, ho già letto più della metà dei suoi libri e non mi ha ancora stancato. Che altro? Ah sì: Ben Stiller è Dio.Bon vado a lavorare che da domani sono in ferie e saranno puttroie come se piovesse. Wooohooo!

    Rispondi

  13. Posted by Anonymous on dicembre 23, 2008 at 07:03

    io ho visto qualche film di Kiarostami (non quello citato nel blog) e devo dire che mi sono piaciuti….

    Rispondi

  14. ah! fossero tutte cosi’ le recensioni! in forma e contenuto. ma in che cazzo di mondo ingiusto vivamo? in che cazzo di mondo di luridi elegantoni che si schifano a leccare la fregna viviamo? ma dico io. non e’ giusto manco per un cazzo che le recensioni le fanno linasotis e luzzatofegiz. che fra l’altro hanno dei nomi veramente del cazzo che se li cambiassero in cazzoinculo e pesceimmano farebbero meglio. e scusate lo sfogo. anzi, no.

    Rispondi

  15. Posted by El Merendero on dicembre 23, 2008 at 11:53

    Ben Stiller fa vomitare la merda, e Tropic Thunder è una cagata come se ne son viste poche; Ben Stiller deve smetterla di fare film, a meno che non siano diretti da Wes Anderson. I comici ebrei in generale hanno veramente sbrindellato la coglia, non ne posso dio cane più.Praticamente dal primo al’ultimo minuto del film sembra di sentire la voce fastidiosa del doppiatore di Stiler che ti urla all’orecchio: “lo sai che questa è una parodia dei war movie, no? bella idea eh, fare la parodia dei war movie, non trovi? e poi le battute fanno riderissimo e non sono un cazzo scontate, o sbaglio?”Porca madonna, non sfigurerei Ben Stiller con l’acido solo perchè quello lo riservo alla maledetta cogliona di Ellen Paige, però una plastica facciale col taglierino se la meriterebbe tutta.E che cazzo, quando ci vuole ci vuole diocan.P.S.Tom Cruise mi ha guadagnato un miliardo di punti stima in quel film di merda. Adesso è arrivato a 0.

    Rispondi

  16. Caro anonimo a cui piacciono i film di Kiarostami, come ha più volte ribadito Scarface: c’è gente che ama addirittura farsi cagare in testa.

    Rispondi

  17. Caro Signor De Astrusis, in questo blog di cultura non ce n’è nemmeno un po’. Qui ci si diverte e si cazzeggia. Viva Ben Stiller e Zoolander (e chi dice il contrario è Maria De Filippi).

    Rispondi

  18. Dio can, a me Ben Stiller qualche volta piace.Ma ancora di più mi piacevano un sacco i mariachi nel film Lo Spaccacuori.Ogni volta rido come un comunista (cioè coglione).ahaha, madonna ridariola.

    Rispondi

  19. Posted by PdG con la tega addobbata on dicembre 23, 2008 at 16:57

    sentite.Ancora non ho sentito parlare di “SOS Patata”.Credo meriti almeno un paio di bestemmie.

    Rispondi

  20. A me nel 2008 ha fatto ridere un casino Burn After Reading dei Coen (soprattutto Brad Pitt che faceva il decerebrato rincoglionito) e la pettinatura di Javier Bardem in Non è un Paese per Vecchi.

    Rispondi

  21. Posted by Anonymous on dicembre 23, 2008 at 20:03

    Senti Leo ho comprato 2 film da vedere in queste feste: American Gangster e The Illusionist (da te consigliato qualche tempo fa)Spero che non mi hai fatto prendere una puttanata perchè su American Gangster vado tranquillissimo….Per il resto volevo chiederti: con le puttroie ci vai in casa oppure otr?SalutiScarface

    Rispondi

  22. “The Illusionist” è una merda che cola, fa schifo al cazzo. Io avevo consigliato “The Prestige” che è una figata totale perché è stato diretto dallo stesso regista di “The Black Knight”.

    Rispondi

  23. Posted by Anonymous on dicembre 24, 2008 at 12:23

    Porco Dio hai ragione!!!!!!!!Bè vuol dire che prendero’ anche the prestige….Non mi hai risposto sulle puttroie….Vai in casa o fai otr?SalutiScarface

    Rispondi

  24. Io sono vergine, non so nemmeno se la vagina è orizzontale o verticale. Sul serio.

    Rispondi

  25. Posted by Anonymous on dicembre 24, 2008 at 13:55

    Ok….non ti va di rispondere…Comunque secondo me l’otr ha un fascino irresistibile….SalutiScarface

    Rispondi

  26. Allora, son due volte che insisti: il titolo è the *dark* knight, diogane, no black knight. Che sembra una merda di lancillotto del cazzo.Lansdale spacca. Ho tutto sia in italiano che in inglese. E’ da leggere e rileggere perchè alcune cose ti fanno venire la bava. A dire il vero la tua scrittura gli assomiglia in qualche caso.E per finire, se vuoi avere una illuminazione in termini di graphic novel, ti consiglio il the dark knight di frank miller. Dopo questo, niente è più uguale a prima.

    Rispondi

  27. Vacca di una merda, hai ragione. Provvedo subito alla correzione.

    Rispondi

  28. oltre a kiarostami mi piace anche Scarface…ma non la merda in testa…

    Rispondi

  29. Posted by Anonymous on dicembre 25, 2008 at 20:57

    Io di film tratti da graphic novel di frank miller ricordo un grande Sin City….Grandissimo Miki Rourke….Comunque prendero’ qualche libro di questo Lansdale…Sperando che ne valga le pena perchè sono euri sottratti alle nigeriane/ghanesi otr….SalutiScarface

    Rispondi

  30. ok, ok, caro leonard spears, ma convieni con me che chiamarsi cazzinculo o pesceimmano e’ meglio che chiamarsi linasotis o luzzatofegiz? eddai…astrosio

    Rispondi

  31. Assolutamente. Anche “Jimmy Ilpedofilo” è meglio di “luzzatofegiz”.

    Rispondi

  32. allora innanzitutto ci dico che hai fatto bene a citare la bestemmia sincretina perchè sennò ero costretta a farlo io, che buddhana la madonna ci ho avuto le stesse reazioni quando mi hanno portato a vedere “the dreamers” e pigliasse un colpo a quello stronzo culorotto che mi ci ha portato se non mi sono cascati i coglioni perchè ci ho speso pure quattro euri e cinquanta che ci potevo comprare le sigarette.e poi i filmi che hai visto io non li conosco tranne il cavaliere oscuro che ti confermo esserci il più bel film di batman che ci hanno fatto, altro che timbarton dimmerda dioporco, perchè a me mi piace il fumetto di frencmiller e diosozzo quasi che ci avevo un orgasmo mentre vedevo i filmi di nolan su batman.poi ti volevo chiedere maggiori informazioni sull’ultimo film che ci hai recensito perchè sono un po’ fetisc e mi piace un sacco che il mio amante mi leghi e mi schiaffeggi le chiappe e mi infili le palline giapponesi un po’ ovunque. giusto perchè se me lo scarico e mi piace poi voglio scriverci al regista.

    Rispondi

  33. Al fine di poter visionare il film di Lolana, è sufficiente fare un copia-incolla del seguente link su un’altra finestra del tuo browser preferito. Ed ecco il link:http://www.xvideos.com/video45317/lolana_bdsmEnjoy!

    Rispondi

  34. Posted by sempre Ashley on dicembre 31, 2008 at 14:06

    ah beh icsvideos lo conoscevo però gesùbambinoinsaccato nell’ultimo periodo non me li faceva più visionare, i video, e secondo me perchè a natale non sono andata in chiesa a dire il mio consueto rosario di bestemmie, dio sanguinaccio. grazie comunque, caro intellettuale che parli della merda, e buon anno nuovo

    Rispondi

  35. È sempre un piacere. Il giorno che non mi funziona più xvideos, spacco il computer a rutti. E buon anno pieno di cazzi anche a te.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: