T’insegno io come si fa!

In realtà io volevo dire cosa manca ed è mancato al Metal negli ultimi anni, a partire dall’inizio dell’ultimo decennio del XX secolo, dico… ed è il bullismo; al giorno d’oggi non ci sono più gli spandoni che c’erano negli anni ’80 tipo Ronnie Galetti dei Nasty Savage che si spaccava i televisori sul petto fino a ridursi a un budino di uomo (vedi video qua sotto)…

http://www.youtube.com/v/R1VlqVgd6fg&hl=it&fs=1&rel=0&color1=0xcc2550&color2=0xe87a9f&border=1

…O Wacko dei Raven che suonava la batteria con un cazzo di casco da rugby in testa. Però, alla fine, ho deciso di cambiare argomento perché tanto si tratta di cose che tutte le persone con un minimo di sale in zucca già conoscono. È assiomatico: il declino del Metal è iniziato con il tramonto del bullismo all’interno dello stesso per far strada a cazzoni impegnati amanti della pace come Rage Against The Machine e quegli altri armeni lì che fanno tanto gli intellettuali anti-Bush anche adesso che è stato segato da un negro (in realtà volevo dire “McCain” ma il concetto è lo stesso e si è capito uguale). Perfino i Pretty Boy Floyd erano più Metal dei Korn e gli unici che, nel 2009, rimangono fieramente sulle barricate a difendere la Fede del bullismo metallone sono i Manowar che, in ogni caso, sono solo un branco di muratori di New York che nessun bastardo ha mai preso sul serio. Ok, ci sarebbero anche i Judas Priest ma, da quando è venuto fuori che Rob Halford è un busone, sono guardati con un occhio di riguardo perfino dai fan dei Radiohead, il che non va un cazzo bene, dio asparago (e poi “Nostradamus” è lammerda stratificata).

Quindi, mentre ascolto “Power Windows” a tutto volume (solo per far vedere quanto snob sono), parlerò delle ragioni per cui il mercato discografico è giusto che vada in malora una volta per tutte.

Nel 1989, quando l’hair metal aveva raggiunto l’apice ed era la cosa più strafica dell’universo, le teste pensanti che lavoravano per la MCA che, fino a quel momento, non avevano cagato il fenomeno di orbita di Plutone decisero di buttare sul piatto una milionata di dollari per produrre “Leather Boyz With Electric Toyz” che, dato che è una piramide di Cheope di merda, una volta pubblicato, non arrivò mai al di sopra della posizione 130 di Billboard. La parte divertente è che la MCA ci ha speso sopra un altro milione di dollari prima di scaricare questo branco di scarponi pittati incapaci nel 1991… cioè quando Seattle aveva già seppellito Los Angeles da un pezzo.

Per capirci meglio, sto parlando di questi qui:

Poi, sempre i discografici, hanno avuto un’altra grande idea! “Hey, perché non smettiamo di pubblicare CD singoli dato che fabbricarli costa esattamente come un CD normale?” Così tutti quelli che non avevano soldi per comprarsi un full lenght e che si accontentavano di acquistare il singolo con la canzonetta della settimana, hanno smesso di comprare del tutto e poi è arrivata la broad-band a portata di tutti i bastardi là fuori, HA!

Ma i mali dell’industria discografica non sono da ricercare solo in tempi recenti, nossignore. Un certo Thomas Edison (l’inventore del fonografo) fondò una casa discografica, la NPC, che poi divenne “Edison Records”. Be’, i dischi della Edison Records funzionavano solo su fonografi Edison mentre quelli delle altre case discografiche suonavano su qualsiasi bastardo fonografo da quattro soldi in commercio a quel tempo. In secondo luogo Thomas Edison odiava il jazz. Così spinse la ER a pubblicare musica di artisti che suonavano esclusivamente valzer e foxtrot. La Edison Records dichiarò fallimento nel 1929. E non mi sto inventando un cazzo. La parte più divertente di tutte è che Thomas Edison è considerato uno dei più grandi genii della storia americana.

Nel 2001 David Kahne stava producendo il disco dei Sugar Ray per conto della Reprise, una sussidiaria della Warner; tuttavia, dopo aver ascoltato il master, pensò che si trattasse di merda ricoperta di merda ripiena di merda. Il gruppo, da parte sua, rifiutò di cambiare anche una sola nota di ciò che aveva già registrato; così la Reprise consegnò il master alla band stessa scindendo il contratto. Qualche mese più tardi la Wilco, un’altra sussidiaria della Warner, mise nuovamente sotto contratto i Sugar Ray pagando loro un paio di centomila dollari di anticipo per la pubblicazione del master che era già costato alla Reprise, in sede di produzione, trecentomila dollari. Sveglissimi quelli della Warner!

C’era una volta una Irlandese di nome Carly Hennessy che doveva diventare più famosa di Madonna e Britney Spears, no? Così, nel 1999, la MCA ha tirato fuori centomila dollari di anticipo per i diritti sul disco d’esordio e, se ciò non bastasse, per non scontentare la nuova stella nascente del teeny-pop, le procurò anche un appartamento strafico a Marina Del Rey, in California, per circa settemila dollari mensili. Quando l’album fu finalmente pubblicato, nel 2001, il costo totale dell’operazione era giunto a due milioni e quattrocentomila dollari. Nei primi tre mesi, “Ultimate High” riuscì a vendere (e, ancora una volta, non mi sto inventando un cazzo) la bellezza di TRECENTOSESSANTOTTO copie, wooohoo! Festa! Quanto fa duemilioniquattrocentomila diviso trecentosessantotto?

I R.E.M. sono uno dei gruppi più deleteri della storia, fanno musica per mongospastici. Mi provocano conati di canfora, fanno letteralmente sudare stracchino data la modalità pressoché disumana attraverso la quale fanno schifo alla merda. Be’, nonostante questo, nel 1996 la Warner ha fatto loro firmare un contratto da ottanta milioni di dollari per cinque album. L’accordo più costoso di tutta la storia e, come c’era da aspettarsi, è stata una delle più colossali cazzate compiute dall’industria discografica (se non la più colossale). I R.E.M. avrebbero dovuto vendere ALMENO tre milioni di copie per ognuno dei cinque dischi da pubblicare affinché la Warner raggiungesse il break even point. Naturalmente le cose non sono andate come il CEO si aspettava e, per dire che razza di aquile sono quelli che gestiscono la Warner, i R.E.M. ottennero anche i diritti sui master… e, in effetti, mi pare che non siano ancora stati pubblicati “R.E.M.’s greatest hits” fino ad oggi. Anche perché, di hits, non ce n’è stato nemmeno uno.

Anche la Columbia ha i suoi scheletri nell’armadio (o “la fossa biologica che trabocca”, come direi io). Eccome! Nel 2000, quando il manager di Alicia Keys, propose un accordo di quattrocentomila dollari per assicurarsi i servizi della giovane cantante soul ai talent scouts della casa discografica, quelli caddero dalla sedia con la vescica che stava per cedere. Ridevano! Così Alicia Keys firmò per la J Records e, fino ad oggi, ha venduto venti milioni di CD.

Farò a meno di parlare di “Chinese Democracy” perché sarebbe ridondante… anche se quel mucchio di merda rancida è costato tredici milioni di dollari ed è, appunto, un mucchio di merda incommensurabilmente rancida che, fino a oggi, pare non sia stato cagato da nessuno di orbita di Urano. Però il tour deve ancora partire e non si può mai sapere come va a finire, giusto? Ok, è una battuta.

Ma c’è una battuta ancora più divertente: quelli della Recording Industry Association of America (R.I.A.A.) sostengono che la ragione per cui all’industria dei contenuti stanno per spuntare le ali sulla schiena è da ricercare nell’uso improprio e illegale che i giovani fanno dei software peer-to-peer. E, a loro, si sono accodati anche i colossi del porno ai quali, a dire il vero, non posso esimermi dal dare un po’ della mia solidarietà priva di valore: il porno è sempre porno.

Da scassarsi dal ridere, dio polenta.

Annunci

31 responses to this post.

  1. mitico

    Rispondi

  2. Posted by Anonymous on marzo 3, 2009 at 13:36

    I rem hanno messo in commercio un greatest hits, ma non l’hanno chiamato “greatest hits”. Sarà per quello che ti è sfuggito, mi sa.

    Rispondi

  3. in effetti non c’è nulla di bullisticamente paragonabile a Jon Mikl Thor [o anche solo Thor] che piega un righello di metallo con i denti

    Rispondi

  4. Posted by fabiosirigu on marzo 3, 2009 at 14:26

    fantastico!

    Rispondi

  5. Qualsiasi CD con su scritto “R.E.M.” mi sfugge.

    Rispondi

  6. Thor! Dio bubbone! Thor! Come ho fatto a dimenticarmi del bisteccone Canadese? Ho anche due dischi suoi: “Only The Strong” e “Recruits”, uno più merda dell’altro. La corista aveva una bel davanzale però.

    Rispondi

  7. Confermo, l’unica cosa buona di Thor era Cherry Bomb!

    Rispondi

  8. …mi vanto di averne ben 4 di dischi del piegametallicoidenti- tra cui la vergognosa colonna sonora del film da lui interpretato “the edge of hell” [peraltro scritta e interpretata con lo pseudonimo di “tritonz”]. la corista tettona si chiamava “pantera”

    Rispondi

  9. Vero! Pantera, la sto guardando proprio adesso sul retro di “Only The Strong”: capelli lisci a caschetto e una quinta piena. Sta in piedi vicina a uno con i lampi cuciti sui pantaloni. A destra c’è il batterista che fa un sacco ridere: ha le gambe a X ed è un nano di merda.

    Rispondi

  10. mike favata!vuoi ridere?guarda com’è < HREF="http://www.myspace.com/mfavata" REL="nofollow">ora<>

    Rispondi

  11. Cazzarollllla, è migliorato!

    Rispondi

  12. ti do un calco alla merda

    Rispondi

  13. Dio frustato, sei già ubriaco alle 8 di sera e non riesci nemmeno a scrivere giusto. Tua madre è del tutto rumena.

    Rispondi

  14. Posted by Anonymous on marzo 3, 2009 at 20:50

    ASCOLTATE…I REM SONO UNO DEI PIU’ GRANDI GRUPPI ROCK DELLA STORIA DELLA MUSICA…ALDILA’ DI QUESTO VOLEVO SEGNALARVI CHE OGGI NEL FORUM DI PICCOLO MONDO IN CUI L’ADMIN è NAZARINE, GRANDISSIMA AMICA DI LEO, E’ STATO PORTATO UN DURO ATTACCO AD OPERA DI MAGHETTO ALIAS SCARFACE PUNTUALMENTE BANNATOLO SCOMPIGLIO HA GENERATO DISPERAZIONE TRA I FORUMISTI…ORA LE ISCRIZIONI SONO STATE NUOVAMENTE BLOCCATE PER IMPEDIRE NUOVE INCURSIONI…LA DOMANDA E’: QUALCUNO DI VOI SA COME FORZARE QUESTO BLOCCO?????GRAZIESCARFACE

    Rispondi

  15. ma come cazzo si fa a dare tutti quei miliardi ai rem? mah… gesu’ lapoelkann!

    Rispondi

  16. @ Scarface: I R.E.M. fanno cagare crisalidi di falena testa di morto.@ Astrosio: Probabilmente il direttore era un busone con la fregola per Michael. Non ci sono altre spiegazioni.

    Rispondi

  17. Sentite: io ancora non ho sentito pero’ parlare dei Queen.Vogliamo dirlo che sono uno dei gruppi piu’ diarreosamente merdiformi di sempre?I queen sono famosi per due motivi:– Freddy Bear era frocio– Freddy Bear e’ morto.Basta

    Rispondi

  18. un giorno ho visto un cane che cagava in testa ai REM.I REM sono la diarrea del Signore vostro dio, come Platinett è il vomito della Madonna ubriaca, dio lestofante

    Rispondi

  19. @ PDG: “Freddy Bear” è una finezza, complimenti. “Vaginal shotgun death” dei Gonorrhea Pussy cancella la discografia completa dei Queen dopo 12 secondi nettissimi.@ Alcolizzato: Premesso che questa è una notizia che farà emettere un copioso flusso eburneo all’I&I, quest’estate la gran parte della Compagnia Mangia & Bevi si recherà a New York in Agosto; per quanto mi riguarda, farò in modo di strisciare faticosamente presso la strada in questione e farmi immortalare mentre piscio sul cartello ridendo sguaiatamente in preda ai fumi dell’alchol; te lo dico perché tanto tu non vieni.

    Rispondi

  20. ma dio can, come si fa ad andare a NY in agosto?

    Rispondi

  21. “Leather Boyz With Electric Toyz” è un capolavoro e i Pretty Boy Floyd sono totali, altro che piramide di Cheope di merda. La merda stava tutta a Seattle e poi e finita a casa dei REM. Ce l’hanno portata con processioni di furgoni a rimorchio. Come si fa a non capire la genialità dei Boy Floyd, erano così indietro che erano avantissimo! Così patinati e posticci da risultare naive! Io non potrei vivere senza, cribbio! Ecco.

    Rispondi

  22. A me hanno sempre dato i conati. I Vain erano fighi, no Steve “Sex” Summers che adesso, tra le altre cose, è diventato un boiler.

    Rispondi

  23. oggi niente scuola?

    Rispondi

  24. Il Giovedì comincio alle 11.

    Rispondi

  25. soliti statali paraculati

    Rispondi

  26. Modestamente…

    Rispondi

  27. Geniale come sempre.Cosa ne pensi, dopo i recenti imbarazzanti singoli e video, di quell’essere un tempo conosciuto come Chris Cornell?

    Rispondi

  28. Posted by Ashley Richards on marzo 5, 2009 at 20:17

    tu ce lo sai che ci hai sempre la mia ammirazzione, soprattutto quando ci parli male della merda che viene osannata da tutti come peresempio quei froci culattones dei REM. madonna gorgonzola che froci che sono, e tutto il resto sulla merda che suonano ce l’hai detto tu. ah eppoi pure quei cacacazzi di reig agheinst de mascìn, dei quali ci sto aspettando la morte da molti anni, ma non una morte normale: tipo che gli venga fatto ad ognuno dei membri del suddetto gruppo un clisterone gigante che ce li faccia scoppiare dal culo, allora sì che ci sarei felicie.

    Rispondi

  29. Chris Cornell mi rende triste perché una volta cantava “Black Hole Sun” con i Soundgarden.

    Rispondi

  30. Posted by Anonymous on marzo 10, 2009 at 10:23

    “Fanno sudare stracchino”/cadavere— Nadja Jacur

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: