La Metalz tryonfa

Ieri sera mi hanno trascinato al New Age per assistere a un concerto genere “La Metalz”. C’erano gli Arch Enemy di Angela Gossow (ci sarebbero anche i fratelli Christopher e Michael Amott ma, quando si parla di fica, passa tutto in secondo piano).

Prima di loro hanno si sono esibiti i Mercenary (mai sentiti nominare prima) ma, secondo i miei modestissimi due centesimi, hanno fatto cagare una più che considerevole quantità di crisalidi di falena testa di morto anche se il pubblico, a onor del vero, sembrava gradire la loro proposta musicale a base di merda rancida pressatissima… del resto, in Italia, per avere successo è sufficiente servire un fumante stronzo caldo scolpito a dovere da una fabbrica di cioccolato, piena di certificata esperienza e professionalità, su un piatto d’argento.

Per quanto mi riguarda, quando/se un gruppo è composto, oltre che da basso e batteria, da due chitarristi, un tastierista (che attacca la prima canzone con un riff di synth-violini-minestra) e tre “cantanti”, – due che fanno growl (uno dei quali suona anche il basso ed è un trippochiappone pelato) e l’altro che gorgeggia su tonalità tipicamente “Kate Bush” e termina ogni canzone urlando “TENKIUUUU!” dando le spalle al pubblico, inarcando la schiena e allargando le braccia ad assumere la posizione di Gesù Cristo sulla croce che, nel caso qualcuno l’avesse dimenticato, è già morto una volta per i nostri peccati, Dio muco – c’è inequivocabilmente qualcosa che non va e che, causa-effetto, mette in moto il colon.

In poche parole: ho continuato a contrarre i glutei al fine di impedire che il mio sfintere anale rilasciasse sostanze pericolose per l’ambiente circostante, il tutto mentre osservavo in continuazione l’orologio perché i quarantacinque minuti a disposizione dei Merdenary non mi passavano proprio un cazzo.

Finché, finalmente, è venuto il turno degli Arch Enemy che, al di là delle critiche che i puristi del genere La Metalz muovono al gruppo Scandinavo-Anglo-Teutonico, arrivano in faccia a tutta potenza fin da subito. Dal vivo spaccano tutti i culi dell’Universo questi figli di troia; in più Angela Gossow è sexy (per lo meno da lontano), si muove bene (dà l’impressione di essere una di quelle in grado di frantumarti il cazzo in scioltezza se ci si appollaia sopra come un grifone) e ha un culo scolpito nel marmo (anche da vicino).

Due note a margine:

1. Il New Age pullulava di fica bollente genere “La Metalz Teen” che faceva venire voglia di piazzare il cazzo su un tagliere e, con calma, darci di mezzaluna arruginita.

2. C’era un tipo che faceva scassare dal ridere, aveva una gigantesca croce rovesciata di legno al collo, la catenella però era un po’ troppo stretta e un solo millimetro in meno l’avrebbe ridotto a tacchino del 4 Luglio (probabilmente aveva inculato l’accessorio a sua sorella di 14 anni che pesa 39 chili); lo stesso sfoggiava inoltre una maglietta attilatissima bianca con scritto, dietro, “Christ, I cum in your face!” (“Gesù, ti sborro in faccia!”, sempre nel caso che qualcuno non conosca l’inglese a sufficienza per capire il senso della frase o, più semplicemente, non utilizzi Internet per sollazzarsi su tnaflix nei momenti liberi)… praticamente un incrocio tra Gaahl e i Village People. Ridere? Dio can…

Annunci

18 responses to this post.

  1. Sticazzi! Spettacolare la maestria del batterista nell’inciso. Da’ vita un riff ‘very clever’ che tira e sottolinea le ritmiche senza sfanculare in fill vacui et inutili.
    Anche lei non e’ affatto male e controlla bene dinamica e putenza.

    Leo, e’ una Flyng V quella del solista o mi sbaglio?

    Dio Les Paul

    Rispondi

  2. Quella pare proprio essere una Flying V; ieri sera aveva un modello fotocopia della Dean (molto più ‘talla e molto meno “classic”).

    Rispondi

  3. Posted by Anonymous on maggio 30, 2009 at 10:12

    gentile blogger,
    io e la mia signora leggiamo da tempo i suoi scritti e ci colpisce il suo eloquio che definiremmo alquanto singolare.
    crediamo, in fin dei conti, che il suo comportamento sia scorretto da piu’ punti di vista.
    la avvertiamo, infine, che se non corregge il tiro ci vedremo costretti a non frequentare piu’ il suo spazio virtuale.
    il che’ ovviamente sara’ per lei motivo di pena e insonnia.

    distinti saluti,

    dio e la madonna

    Rispondi

  4. C’avete l’internette?

    Rispondi

  5. Posted by Anonymous on maggio 30, 2009 at 10:27

    per la madonna, se ce l’abbiamo! nel senso che se ne e’ occupata lei.

    sempre dio e la madonna

    Rispondi

  6. Oggi ho scoperto che Dio e la Madonna sono lombardi. Pazzesco!

    Rispondi

  7. Non lo sapevi? Dio e’ di Sannazzaro de Burgundi (PV); lo vedo spesso al bar ‘da Giuanin’,dove bara come un ladro a scopa e nonostante questo perde regolarmente. In piu’, dopo tre bicchieri di bonarda va in palla, comincia a bestemmiare e si tramuta da solo in un maiale con grande gioia degli avventori tutti.
    La madonna e’ di Olnago con Colnago (VA) e ci ha provato con un mio amico.
    Gesu’ e’ di Bergamo (guarda com’e’ finito)

    Rispondi

  8. Dopo questo allegro festival di alchol, bisca e scopate ics, il minimo che ci si poteva aspettare da una coppia del genere era un figlio sbroccato che predica la pace e l’amore universali. E, in effetti, Gesù si vestiva di coperte colorate e rompeva i coglioni al potere dell’imperialismo essepicuerre.

    Tutti i pezzi del puzzle al posto giusto, hey!

    Rispondi

  9. ‘E, in effetti, Gesù si vestiva di coperte colorate e rompeva i coglioni al potere dell’imperialismo essepicuerre.’

    HAHAHAHA, e’ vero! Cazzo e’ vero! E’ stato lui a fondare il primo centro sociale della storia!

    Sei un mito ROTFL

    Rispondi

  10. Vorrei farmi piacere ‘sta roba e in generale vorrei godere del metalz lifestyle.

    Perchè?

    La figa, dio scimmia schifosa.

    Ci ho anche provato, ma non ci
    riesco, svpportare mi annoia mortalmente.

    Bella, quella di Gesù, madonna asse del cesso.

    Rispondi

  11. Caro Frangimerda,

    La Metalz ringiovanisce. Io, per esempio, non mi taglio i capelli dallo scorso Settembre e, quando faccio la spesa al supermercato, le cassiere mi salutano dicendo “Ciao!” invece che “Arrivederci!”

    La Metalz combatte i radicali liberi.

    Rispondi

  12. Ricordo di aver letto qualche eone fa la piu’ bella definizione del metal che abbia mai sentito, a cura di un musicista nero che lo chiamo’: ‘Il blues dell’uomo bianco’.

    Rispondi

  13. Posted by Anonymous on giugno 1, 2009 at 19:04

    Ma solo io credo, madonna lebbra, che questi arci nemici de ‘sto cazzo facciano veramente shifo alla mia merda liquida di una qualsiasi domenica post-sbornia?

    La figaggine della cantante e del pubblico teenz metalz a mio avviso non giustifica l’andare ad un simile concerto.

    Un anonimo deluso.

    Dio pus.

    Rispondi

  14. Posted by Anonymous on giugno 3, 2009 at 11:06

    > E, in effetti, Gesù si vestiva
    > di coperte colorate e rompeva i
    > coglioni al potere
    > dell’imperialismo essepicuerre.

    RUOTFL


    Nadja Jacur

    Rispondi

  15. Metalz, metalz. Ma delle volte non si capisce neanche se sono capaci di suonare, da quanto casino fanno.

    Rispondi

  16. Posted by macelleria 24h on giugno 3, 2009 at 14:44

    La Metalz ringiovanisce. Io, per esempio, non mi taglio i capelli dallo scorso Settembre e, quando faccio la spesa al supermercato, le cassiere mi salutano dicendo “Ciao!” invece che “Arrivederci!”

    Io invece ho i capelli lunghi ma le cassiere mi danno del lei ed io penso sempre “stronza, bevi la mia sborra”.
    Saluti affettuosi.

    Rispondi

  17. no, niente … volevo solo dire che gli Arch Enemy è un bel pezzo che non fanno uno straccio di disco decente … ah si, da quando c’è la Gossow.
    E la Gossow …. manco mi pare tutto ‘sto che, pelle e ossa, e rutto libero. Metto su i Carcass va!

    Rispondi

  18. Fa’ conto che la settimana prossima vado a vedere/sentire i Pestilence. Il 2009 pare che diventerà (per me) l’anno del Metal per eccellenza.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: