Ricordi di scuola


La scuola, per me, è finita ieri per via delle elezioni comunali-provinciali-europee, quindi metal a tutti coloro che stanno cercando di risollevare il PIL mentre io mi gratto lo scroto a tutta forza (ok, ci sono ancora gli scrutini e un collegio dementi il 29 Giugno ma è roba di poco conto).

In secondo luogo: ho scoperto il più bel sito di tutto l’interwebz che è questo. La visione dei video in esso contenuti, nella fattispecie quelli con le sbarbe americane che si prendono a calci in culo chiamandosi “Bitch!”, “Fucking bitch!” e tutto il resto mi ha fatto ricordare quanto segue.

Allora no, tipo un anno e qualche mese fa, alle 8:05, dopo aver affrontato una coda di merda a Mestre a causa di un branco di camionari di merda che avevano deciso di fare sciopero, entro in seconda e trovo una testa di cazzo con una scopa in testa (la pettinatura) e l’ipod sulle braciole (le orecchie) che canta “Niente paura, niente paura, niente paura” (da notare che teneva il volume talmente alto che si sentiva di più la merda che usciva dalle cuffiette che tutto il casino che facevano i suoi compagni craniolesi attorno a lui aprofittando della mia temporanea assenza causata dai camionari).

Ho pensato: “Bon, almeno ha scaricato l’immondizia da internet senza ingrassare una testa di stronzo che si crede un cantante talentuoso e un artista fondamentale e invece è solo la prova vivente e in carne e ossa che il popolo italiano non capisce un cazzo di musica e ha reso quel quadrupede di Ligabue ricco e famoso immeritatamente. Abbiamo un capro espiatorio che mi farà sbollire la rabbia della coda, ottimo & abbondante.”

Gli faccio: “Oh, Alberto… cosa stai asoltando?”
Alberto: “Il Liga, le piace, prof?”
Io: “Più o meno come un cancro al fegato in un posto dove non conoscono la morfina.”
Alberto: “Come?”
Io: “Ho detto che Ligabue è un pagliaccio privo di talento del tutto fine a se stesso e che non capisco come possa essere riuscito a uscire dal bar Mario con la chitarra ancora intera senza che nessuno gliela abbia infilata in gola. È chiaro adesso? Domande?”

Alcuni sbarbi e sbarbe ridono.

Io: “Magari credete che stia scherzando; è così?”
Alberto: “A me piace.” (ahi-ahi… nessuno ti ha dato il permesso di aprire la fogna… stai per entrare in una valle di lacrime, amico…)

Ero sul punto di rispondergli che, se si conoscono i siti internet giusti, si trovano un sacco di video di teenagers troie giapponesi che si fanno cagare in bocca e vomitare in faccia e che, a loro (alle troie teenagers giappe), piace un sacco concedersi del sanissimo scat nei momenti liberi, pensa un po’ ‘sta gente.

Però poi mi sono trattenuto e ho detto qualcosa circa il potere di cui il Ministero dell’Istruzione mi ha investito e il modo in cui posso usarlo e abusarne, ho anche aggiunto altre due-tre cose sul motivo per cui la classe insegnante ha sempre ragione e gli studenti di liceo socio-psico-pedagogico invece no.

Ciò ha provocato ulteriori risate perché gli sbarbi del giorno d’oggi non capiscono un cazzo di niente e non sono in grado di rendersi conto quando stanno rischiando il culo.

Alberto: “Ma a lei chi piace? Che cantante?”
Io: “Michael Jackson.” (la valle di lacrime…)
Alberto che, come sempre, non capisce quando si scherza e quando si fa sul serio (non a caso è un fan di Ligabue): “Coooooosa???”
Io: “Mi piacciono anche Michael Bolton e Michael Boublé… tutti i cantanti che si chiamano Michael mi piacciono un sacco… Michael MacDonald, George Michael, Michele Zarrillo. Qualcosa da ridire?”
Alberto: “Io non critico i gusti degli altri.”
Io: “Vorrei anche vedere… ascolti Ligabue. Cioè: non vuoi mica farti ridere dietro, giusto?”

Gli sbarbi ridono per il nervosismo; tra questi, Giulia (una tipa metal con la felpa dei Children Of Bodom), pare essere l’unica a ridere di gusto perché, oltre a schifare il Liga e ascoltare pornogrind, forse ha capito che sono entrato in modalità perculata_di_giovane_primate.

Alberto: “Michael Jackson è un pedofilo!”
Io: “Assolto.”
Alberto: “Ha pagato.”
Io: “Assolto comunque, in più sa ballare meglio di Ligabue.”
Alberto: “Ma cosa c’entra?”
Io: “Vieni fuori.”
Alberto: “Perché?”
Io: “Interrogato.”
Alberno: “No, prof… dai…”
Io: “Vieni fuori, ho detto.” (senza ridere)
Alberto: “Ma non av…”
Io: “Mentre ti alzi, prova a pensare ai motivi per cui Lutero ha appeso alla porta della chiesa di Wittemberg le 95 tesi nel 1517.”

Sbarbi mutissimi, anche Giulia.

Alberto: “Ma dai, prof… scusi.”
Io: “Troppo tardi.”
Alberto: “Mi giustifico, posso?”
Io: “In verità no… però puoi dire che Michael Jackson è più bravo di Ligabue e io faccio finta di dimenticare le ragioni per cui dovevo interrogarti.”
Alberto: “Michael Jackson è più bravo di Ligabue.”
Io: “Avete sentito?”

Risate di tutti (molte di sollievo).

Io. “Grazie, Alberto. Dunque… ieri parlavamo di Ignazio di Loyola e la compagnia di Gesù, la controriforma… giusto?”

E la morale è: mai ascoltare/nominare Ligabue in mia presenza, gente: sono cazzi acidissimi.

Annunci

51 responses to this post.

  1. Posted by Pornogrinder on giugno 6, 2009 at 14:36

    Ma dio pentito, non potevi venire a insegnare al Leopardi?

    Rispondi

  2. Posted by Anubi, il dio cane on giugno 6, 2009 at 21:41

    tremo diokane. Come fai a essere un professore? io sono uno studente universitario e già ad un’orale ho sussurato un “porcodio” che detto 1 decibel più forte avrebbe segnato la mia fine. A te è mai scappato niente in classe? chessò, un madonna lebbra, un dio assente ingiustificato nella classifica “bastardo 2009″… niente?

    Rispondi

  3. Io diocano in continuazione, non mi faccio sentire, ma puttano la madonna tutto il tempo.

    Rispondi

  4. noto con piacere che il forum comunardo e’ stato ridotto a letamaio.
    Il satanista mi ha ucciso dal ridere

    Rispondi

  5. Non ho ancora letto un cazzo -mi tengo il blog per i tempi duri dell’ufficio- ma rotflo già solo per l’immagine che hai scelto. Dio ticinese!

    Rispondi

  6. Domani tutti su it.media.tv con fake di ogni genere; io mi sto trattenendo a fatica perché già adesso c’è gente in aceto totale.

    Rispondi

  7. Posted by Anonymous on giugno 7, 2009 at 12:18

    Scommetto che Butthole Spelunker è un tuo fake

    Rispondi

  8. Noz, BS è “vero” ed è in giro da anni ormai.

    Rispondi

  9. ROTFL, perche’ non ho avuto io professori cosi’? Ora sarei probabilmente piu’ furbo…

    Blog del furry:

    A)Pedro Vive, Glendo Bentone di ‘Lotta Oscura’ e il commento
    ‘vota comunista’, m’hanno letteralmente spianato, e come ha sagacemente osservato la mia signora Rachel Barnacle (che si ostina pervicacemente ad impedirmi di masticare ferro, ‘per via dell’alito’ dice lei), il Blog del furry, sinistroide e politicamente corretto si sta giustamente trasformando in una farsa.

    B) ha fatto la sua allegra comparsa anche Scarface e qui dopo un iniziale sconcerto da parte del sottoscritto, che si traduceva nella voglia di infilare psicopapi Scarface in una botte stile Attilio Regolo, mi sono ammazzato alla seguente riflessione:

    Lo so che Scarface leggera’, ma ormai tanto vale e comunque so che lo nuclearizzerai.

    Mi sono messo nei panni del sinistrico comunardo che dopo aver letto un paio di commenti comincia a subodorare, anzi gli punge vaghezza, che qualcosa non stia andando esattamente per il verso giusto, anche se non capisce esattamente cosa.

    D’improvviso, piomba sul blog psicopapi Scarface che sclera come una murena in acido, perche’ si sente escluso (ignorando completamente il furry, che nel frattempo diventa sempre piu’ confuso) e alla fine dello sclero, si ricorda di dov’e’ e aggiunge ‘e comunque questo e’ un blog di merda’.

    Ho pianto.

    Secondo me il comunardo chiude il blog e si fa ricoverare in qualche istituto in preda a un grave stress post traumatico.

    PS posto che in futuro sara’ mia cura impedire fughe di notizie in favore dello psicopapi, faccio gentilmente osservare a te e ai tuoi ospiti che ho raccolto alcuni deliziosi link da tramutare in porcilaie.
    Se volete contattarmi tramite e-mail sai e sapete dove trovare il mio indirizzo e-mail.

    Rispondi

  10. Posted by Anubi, il dio cane on giugno 7, 2009 at 14:18

    diocan io non so una sega dai porcodio ti do la mia email (magari nn pubblicare sto commento) te per favore linkami qualcosa che almeno leggo e mi cappotto diocrucco… dopo se rieso a capir come chea gira fasso anca mi do-tre interventi. Sono portato per la figura del sapientone-bestemmmione in caso ohoho

    big2barbaz@hotmail.it

    Rispondi

  11. Ormai non è più un segreto http://buldra.splinder.com/.

    C’è Scarface che è sbroccato del tutto :-).

    Rispondi

  12. Il ciellino-marxista leninista si e’ palesato per rispondere a Glendo Bentone.

    Rispondi

  13. Posted by PdG on giugno 7, 2009 at 17:12

    su it.media.tv secondo me qualcuno tra poco si iscrive ai terrorirsti.

    Rispondi

  14. Vatti a leggere “Innocenzo Fontechiara” sul sito del furry. Sto piangendo.

    Rispondi

  15. Posted by Anubi, il dio cane on giugno 7, 2009 at 17:30

    Mi spiace, ritiro tutto. Non ce la faccio ad aprire più quel blog: ho letto il post di questo buldra e mi sono cagato adosso. Per fortuna ho letto prima i commenti e mi son rallegrato come Luxuria alla vista di un cazzo.
    Ma il post è qualcosa di obbrobioso: ho vomitato sulla mia stessa merda.

    Rispondi

  16. Il furry ha moderato i commenti :-). Due giorni ci ha messo, proprio come avevo previsto.

    Rispondi

  17. Posted by Anonymous on giugno 7, 2009 at 20:32

    Punto primo: Nina Hartley è stata una delle personalità più straordinarie mai apparse sulla scena pornografica internazionale, la cock-juggling thundercunt per eccellenza. E fin qui siamo tutti d’accordo.

    Punto secondo: pochi tra di voi (quasi nessuno, sono pronto a scommetere) sanno leccare la figa come si deve. Nina Hartley pensa a voi, e vi spiega come si fa. Andate su Tube8 e cercate “nina hartley teaching to eat pussy”, chissà che stasera non vediate per la prima volta la faccia di una donna che gode.

    Ciao.

    Rispondi

  18. Posted by PdG on giugno 7, 2009 at 20:48

    Ahi ahi ahi.
    Pare che abberlusconi abbia rotto svariati culi anche sto giro!

    Pim! Pum! Pom!
    Li sentite questi rumori?
    Sono fegati che esplodono come mortaretti!

    Rispondi

  19. Caro Anonimo,

    Conosco Nina Hartley da almeno quattro anni, da quando cioè l’ho vista in azione in uno dei primi film della serie “Lesbian Seductions”.

    Lo stesso vale per il video didattico.

    Rispondi

  20. Dio oltremodo schifoso, non mi perdonerò di essermi perso il casino su budra.

    Sto leggendo e sono paonazzo.

    (Quella di ligabue è ovviamente stupenda)

    Rispondi

  21. “Io credo ke insegnamenti di Kuran e socialismo può andare d’acordo”

    Chiunque sia, lo amo.

    Rispondi

  22. Posted by Anonymous on giugno 8, 2009 at 09:04

    Inno..Innocenzo Fontechiara!
    Chi e’ il genio, chi e’?!?!
    Puttanalamadonna, se e’ uno che conosco la prima volta che viene a Rossignano (Spinea, Venezia, Italy) gli offro una bottiglia del suo anno di nascita.
    Ce l’ho di sicuro.
    Parola di giudia.


    Nadja Jacur

    Rispondi

  23. Innocenzo Fontechiara è Yossarian; devo dire che mi ha fatto davvero male, mi sono sentito mancare sul serio.

    Rispondi

  24. Posted by Anonymous on giugno 8, 2009 at 10:19

    Vaccatroia, Yoss!
    Dimmi quando cazzo sei nato e se lo preferisci fermo o brioso: te lo metto da parte.


    Nadja Jacur

    Rispondi

  25. Posted by Anubi, il dio cane on giugno 8, 2009 at 11:12

    qualcuno posti in faccia al merdoso proprietario del merdoso blog i risultati delle europeee con particolare attenzione ai risultati in veneto.

    ahahahahh diocane ahahahahah

    Rispondi

  26. Dio Peregrino Tuc! Adesso che avevo scoperto quale era il blog del furry e volevo fare la mia apparizione come Druvvaldis Pahars carpentiere in ferro lettone fregato dalla crisi con forti problemi grammaticali, che vuole il ritorno allo stalinismo, gli avete fatto inserire la moderazione!

    Comunque il commento glielo ho mandato lo stesso…

    Cordialità

    Attila

    P.S. Fantastico l’annichilimento dello sbarbo ligabuico!

    Rispondi

  27. Grazie, grazie di cuore per avermi rallegrato una giornata di merda, diocan.

    Rispondi

  28. @Nadja: ‘genio’ mi sembra francamente eccessivo; alcolizzato erotomane si avvicina di piu’ alla realta’.
    L’anno e’ il 1962 e va bene brioso, e ci si puo’ vedere a meta’ strada, dato che mia zia e mio cugino sono di Pordenone.

    @Anubi: la cosa piu’ incredibile e’ che i sinistri oggi cantano vittoria e parlano di ‘un risultato dignitoso’ HAHAHAHAHA

    Rispondi

  29. @ Yossarian: Pordenone è il centro del mondo. Quando scendi giù da noi in Africa, fai un fischio ché di solito ci si trova sempre a Venezia per ricchi premi & cotillons.

    @ Attila: Purtroppo le cose belle durano poco; bisogna saper cogliere l’attimo fuggente… carpe diem (ovvero “Il Giorno Delle Carpe” come tradusse il mio compagno di classe; eviterò di dire come tradusse “Ave Caesar, morituri te salutant”). Mi sa che il signor Buldra ormai ha acceso il filtro e l’ha settato a un milardesimo di micron.

    Rispondi

  30. Madonna elettorale con burka e cilicio, il furry mi ha vaporizzato il commento del carpentiere lettone… che bastardo e io che ci avevo messo mezza conferenza sulla crisi in Costa Brava per scriverlo…

    Rinnovo le Cordialità

    Attila

    Rispondi

  31. Posted by Scott Tenorman on giugno 8, 2009 at 15:01

    qualcuno per favore mi linki il blog del furry o in generale quel cazzo di porcodio di cui state parlando, ché non capisco una sega e mi sento escluso.

    Rispondi

  32. Per la seconda volta in questo spazio commenti: http://buldra.splinder.com/

    Rispondi

  33. Bene: io faccio lo straight man.

    Rispondi

  34. @Basta con la Droga: (ovvero “Il Giorno Delle Carpe” come tradusse il mio compagno di classe; eviterò di dire come tradusse “Ave Caesar, morituri te salutant”)

    Un giorno mi salteranno le coronarie leggendo queste cose e sara’ solo colpa tua.

    Vorrei essere sepolto con delle barrette di ferro da sgranoccchiare mentre aspetto Caron Dimonio.

    Lascero’ tutti i miei averi ( una scatola piena di acari morti, una cassa di Bonarda e dei capelli usati) a te, Nadja e PDG. Tu puoi anche avere la mia collezione di Supersex (IFIX TCHEN TCHEN)

    Anubi puo’ prendersi la mia vespa 125 ET3 del 76.

    Attila la discografia completa dei Depeche Mode.

    Rispondi

  35. Altre traduzioni eccellenti.

    Prof: “Omnia munda mundis… sapete cosa vuol dire, vero?”
    Sbarbo #1: “Io lo so, io lo so! Vuol dire *da che mondo è mondo*!”
    Prof: “Ok, dai… c’è qualcuno che sa cosa vuol dire?”
    Sbarbo #2: “Io, io! Vuol dire *tutto il mondo è paese*!”

    Poi il celeberrimo “Ave Caesar, morituri te salutant”. Traduzione… dunque Cesare, coloro che stanno per morire ti salutano… cosa cazzo è “ave”? Spetta che guardo sul vocabolario… hmmm “Avis”… “uccello”… “Ave”… ablativo! A-ha! Cesare, coloro che stanno per morire ti salutano con l’uccello!

    La prof, con le lacrime agli occhi, guarda il mio amico e gli fa “Perché? Perché tanto odio?” e lui “Eh… ma io pensavo all’insegna con l’aquila imperiale…”

    Rispondi

  36. Cazzo… in mezzo ad una merda di seminario su come si affronta la crisi immobiliare nei paesi dell’est europeo di cui non mi frega una merda, nel momento in cui l’oratore stava iniziando ad illustrare le disgrazie del mercato immobiliare ceko (che suscita in me lo stesso interesse della riproduzione dell’australopiteco nel suo primo anno di fertilità), io, leggendo la traduzione dell'”Ave Cesar”, mi sono messo a ridere senza alcuna possibilità di contenimento con tutti i tizi intorno a me che facevano la faccia schifata e il mio amministratore delegato che mi minacciava silenziosamente di morte…

    Cordialità

    Attila

    Rispondi

  37. i)porcodio che ridere; ii)la merda di cane rossa mi rimbalza i commenti; iii)@prof: sei già stato alle noiosissime pizzate di fine anno? se sì, urge resoconto; iiii)@Yossarian: bazzicavi usenet qualche anno fa? Fossi una donna, ti aspirerei il cazzo come un Vorwerk Folletto impazzito; iiiii)Berlusca è Dio, le fighe in topless di Villa Certosa i suoi profeti.

    Rispondi

  38. Gente, forse ho trovato una furry incazzosa su it.arti.musica.metal; ho appena copia-incollato la sententia di Lillino per vedere come reagisce :-).

    Rispondi

  39. @Basta con la Droga: RAUUUURRRRGHHHH

    Le lacrime, le lacrime, fermati per pieta’!

    Allora, (oddio, sto ancora ridendo per morituri te salutant, oddio mio, dio Cloaca Massima).

    Allora, dal latino passiamo ai massacri indiscriminati della lingua del Bardo:

    anni fa c’era un minus habens che circolava nella nostra compagnia e che di tanto in tanto dava sfoggio della sua magistrale padronanza dell’idioma di Chaucer, con i seguenti risultati:

    Una volta eravamo sul lungomare di Alassio.

    Lui osserva alcuni baldi giovanotti che ‘cavalcano’ una tavola da surf con vela e sbotta:

    “Cazzo raga, gggiuro, mi piacerebbe un casino riuscire a fare il windselz…”

    Senza contare quella volta a Londra che ha chiesto a un atterrito Bobby dove fosse la stazione della ‘metropolitan’

    Infine, nel corso di una veemente discussione si invento’ la traduzione del lombardismo ‘a torta finita’ (in inglese,’at the end of the day’) ed esordi’:

    “raga, e’ inutile, perche’ ‘at ended cake’….”

    in una diversa occasione, il quadrumane, ebbe inoltre modo di elaborare una ardita teoria sulle sigle che vengono affibbiate alle automobili (es Golf GT):

    Per lui infatti, Mercedes ‘Benz’, significava che il modello era alimentato a benzina, mentre GTV, voleva dire ‘Gran Turismo Variabile’…

    Comunque, uno dei migliori massacri della lingua del Bardo l’ho sentito secoli fa da Pino Scotto, in un locale infame sui Navigli dove suonavo col mio gruppo.

    Si avvicino’ al chitarrista e gli chiese se per ottenere quel suono mandasse il Marshall non in ‘overload’, bensi’ in ‘overlord’.

    “Saving Private Pino”

    @Lillino: no, bazzicavo su msn, ma avevo un altro nick: Carmine Balistico

    Rispondi

  40. Posted by Anubi, il dio cane on giugno 10, 2009 at 20:05

    E’ bello vedere come bestemmiare come Galeazzi dal dietologo e sperare che un convegno con tutti gli italiani sinistroidi e sinistronzi avvenga nell’epicentro di un terremoto di 12° grado della Mercalli, mi possa procurare una vespa 125 ET3 del 76.
    Grazie per il pensiero Yossarian.

    Rispondi

  41. @ Yossarian = Giuro che oggi, quando torno dagli scrutini, racconto quella del Brombul e quella di Ciano Bugia che va in India. Entrambe verissime.

    Rispondi

  42. Episodio del “Brombul”: il “Brombul” è un personaggio che vive in una piccola frazione e ha qualche difficoltà con la lingua parlata. Ebbene, a Bibione (VE), la piazza principale si chiama “Piazzale Zenith”. Il Brombul desiderava affittare un tandem da uno dei negozi di noleggio biciclette locati in Piazzale Zenith, appunto. “Ou, ou… andiamo in piazzale Zeni e affittiamo un thunder?”

    Poi, dato che si parla di lingua della perfida Albione, c’è un altro ometto soprannominato Ciano Bugia che ha la passione per l’India e vi si è recato più di una volta. È solito alloggiare sempre al solito albergo di Mumbay. Insomma atterra a Mumbay assieme a un amico suo compaesano (quello che mi ha raccontato l’episodio), prende un taxi ma si accorge che l’autista sta cercando di fregarlo facendo un giro pazzesco per arrivare all’albergo.

    Dialogo…

    Ciano Bugia – “Hey, where are you going?”
    Taxista – “I’m taking you to the hotel…”
    Ciano Bugia, traducendo alla lettera un detto del paese – “But don’t tell me the story of the bear!” (in veneto: “Ma no sta contarme ‘a storia dell’orso!”)

    Rispondi

  43. @Basta con la droga:

    —————————–
    questo e’ il mio encefalogramma al momento. Sto crepando.

    Ciano Bugia e’ spettacolare HAHAHAHA, ma si chiama veramente cosi’?

    Oddio, oddio, oddio, oggi mi lancio dal London Bridge.

    Rispondi

  44. Si chiama Luciano; il cognome è, evidentemente, un altro. “Bugia” se l’è guadagnato sul campo, attraverso il dono che ha di spararle più grosse di Richard Benson :-).

    Rispondi

  45. Posted by Anubi, il dio cane on giugno 11, 2009 at 13:48

  46. @Basta con la Droga & Nadja:

    Allora funziona cosi’: tu e idda mi mandate una e-mail quando avete intenzione di venire in Albionia.

    Io e Rachel vi si prepara piatti di minestra e giacigli.

    Portate almeno un paio di bottiglie di quello buono perche’ non vi consiglio il Barbera di Newcastle.

    Per il resto: yeahhhhh, fiesta grande!

    attendo e-mail

    Rispondi

  47. > Gente, forse ho trovato una
    > furry incazzosa su
    > it.arti.musica.metal;
    > ho appena copia-incollato la
    > sententia di Lillino per vedere
    > come reagisce :-).

    Meraviglioso, nevvero?

    Quella del culo del moscerino comunque era semplicemente oltre.

    Rispondi

  48. Frangi, questa comincia a farmi paura: le mancano più di un paio di rotelle. Per quanto mi riguarda, ho imparato a lasciare perdere gli sbroccati senza un paio di rotelle perché non si sa mai che reazione possono avere.

    Rispondi

  49. “Un paio di rotelle”?
    Cioè, “i telefilm amerregani sono finanziati dalla malavita” sta lì nel firmamento delle cazzate a fianco al thread della LBA.

    Sarà il caldo, ma comunque cosa ti aspetti da una che sembra Chastity Bono in peggio (http://www.moonbattery.com/cher_and_chastity_bono.jpg) e vive con 40 gatti?

    A proposito di engrish, una settimana fa circa ho visto un’intervista condotta dalla stupida imbecille che conduce Hitlist Italia a Dolores O’Riordan dei Crapberries – la quale ha tutto il mio rispetto avendo smesso con le coperte colorate e le lagne, dando così il buon esempio ai ggiovani e attirandosi l’odio dei fan dei MCR – una valanga di false friends beccati in piena faccia, ausiliari scambiati, pronuncia squisitamente turillica (ivi compreso un memorabile “ze most firrrst song i learned with ghìiitar was zòmbi, no? batten ai stoppèd”), eccetera.

    No, non pretendo di essere tanto meglio, ma non vado a fare figure di cacca davanti a un cazzigliaio di spettatori. Datele un interprete, cristo santo.

    Sì, hanno levato il video da Jewtube, ma rispunterà.

    Rispondi

  50. La peggiore di tutte, quando parlava inglese, era Paola Maugeri. Assolutamente incredibile! Sparava gli stessi siluri di quella di Hitlist Italia, però cercando di imitare l’accento americano. IN-GUAR-DA-BI-LE!

    Rispondi

  51. Ogni volta che sento la Maugeri che fa la maestrina quasi-semi-giovin-vecchiarda-so-tutto-veramente-io su Virgin Radio mi vien voglia di colpire a testate il cruscotto dell’auto (perchè ascolto la radio quasi esclusivamente quando sono per strada) senza soluzione di continuità.

    Cordialità

    Attila

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: