La riforma

Prima di tutto: la seconda parte di “Odoacra Chierica E Lo Scontro Del Secolo” è in lavorazione e sarà pubblicata su queste pagine a breve.

Di seguito uno snapshot tratto da facebook.

So che non si legge quasi un cazzo di niente perché i caratteri sono piccolissimi, tuttavia è sufficiente fare doppio clic sull’immagine per ingrandirla e vederla nelle reali dimensioni.

E, già che ci sono… Caro Cthulhu, c’è il mio amico PDG che vorrebbe sapere cosa ne pensi della Sentenza della Consulta sul Lodo Alfano e del docufilm “Io Non Rispondo” di Repubblica.


Chiarissimo.

Annunci

14 responses to this post.

  1. Illustrissimo Dott Prof Arpioni

    Pur essendo avvolto dalle tenebre di una spaventosa, bruta, e talpina ignoranza, mi sono cimentato in un esercizio di punteggiatura con il periodo lisergico della siorina. Che rimane pur sempre una bella gnocca, sia ben chiaro.

    Mi perdoni l’ardire, ma la forma originale della siorina ricorda, in termini di intellegibilita’, il “Lineare B” della celeberrima tavoletta di Cnosso, croce e delizia di archeologi e linguisti.

    Quindi, eccole la mia interpretazione, sulla quale, se desidera, si potra’ intavolare una interessante discussione di natura archeologica, linguistica etimologica, filologica etc etc.

    «Passa tutto quanto, solo un po’ di tempo e ci riderai su. Cosa vuoi che sia, ci sei solo dentro: e’ la vita in cui abiti, niente meno e niente piu’. Sembra un posto in cui si scivola, ma queste cose le sai meglio tu»

    Ora: nonostante i miei sforzi (la punteggiatura non e’ mai stata il mio forte), devo tuttavia porre alla sua gentile attenzione come il sopracitato e stupefacente (stupefacente nel senso di probabile dedizione della siorina a sostanze psicotrope di varia natura) periodo rimanga comunque privo di qualsiasi senso compiuto.

    Inoltre, in virtu’ dell’uso un po’ disinvolto da parte della siorina (grande gnocca, su questo non v’e’ dubbio) della combinazione imperfetto-condizionale, appoggio il suo accorato appello all’Accademia della Crusca per l’introduzione dei due tempi verbali da lei suggeriti: lo Strapassato Remoto e il Futuro Apocalittico.

    Distinti saluti

    Un pirla

    Attendo con ansia che la seconda parte di Odoacra Chierica faccia strazio del mio immaginario come gia’ e’ accaduto per la prima parte.

    Insieme a Fasueb.

    LOL

    Rispondi

  2. In realtà ho scoperto, tramite veloce ricerca su google, che si tratta di un testo di Ligabue. Sono pronto a scommettere il culo che la punteggiatura non ci sia nemmeno nell’originale perché quello è troppo “artista” per conoscerla.

    Rispondi

  3. fantastico, fantastico… piango. per le risate e per la commozione. BUHAHAHA!!!

    Rispondi

  4. Il Futuro Apocalittico. Mi inchino davanti al tuo genio, caro BCLD.

    A leggere la ‘citazione’ della ragazza, anche la mia reazione e’ stata ‘dio boia’: non dio can, non dio porco, ma proprio dio boia.

    Ora che ci penso. Dato che sei un sommo linguista, e approfittando del contenuto grammaticale del post, ti chiedo: e’ possibile categorizzare la bestemmia comune (cane, porco, boia, ladro, puttana, troia) a seconda degli usi? Mi spiego: io uso ‘dio can’ in modo quasi accidentale, come un’esclamazione comune. ‘dio porco’ e ‘porco dio’ sono gia’ piu’ intenzionali, se cosi’ si puo’ dire. E ‘madonna puttana’ la uso in casi gravi (forse per il maggior numero di sillabe e la metrica particolare che ti permettono di scandire la bestemmia con totale coscienza?).

    Ma non riesco a razionalizzare le bestemmie in categorie, e mi piacerebbe conoscere il tuo parere e quello degli altri commentatori.

    Dwight

    Rispondi

  5. A dire il vero, un mio conoscente (che ogni tanto fa un giro da queste parti, sì insomma, a dirla tutta si tratta dell’Alcolizzato Molesto) aveva già razionalmente catalogato e sistematicamente suddiviso l’impiego dei moccoli almeno 12 anni orsono. Mi ricordo in particolare “Dio pazzo” che era da utilizzarsi quando si presentavano situazioni surreali e incredibili. Un esempio di situazione surreale: ieri sera mi hanno raccontato l’episodio occorso a un mio compaesano con la passione del culturismo.

    Questo non si accontentava di allenarsi in palestra e basta, nossignore, così aveva allestito una specie di angolo fitness nella mansarda della casa in cui viveva assieme ai genitori.

    Da notare che il tizio in questione è DAVVERO gigantesco.

    Insomma un giorno stava facendo squat con un paio di milioni di chili sul bilancere che aveva sulle spalle quando è successo il fattaccio: in pratica il pavimento si è aperto sotto i suoi piedi e lui è finito sul tavolo del piano di sotto dove i suoi genitori stavano cenando.

    Il bilancere l’ha seguito.

    Ovviamente NON MI STO INVENTANDO UN CAZZO.

    Rispondi

  6. dio preoccupato per la libertà di stampa!

    Credo che l’episodio occorso al compaesano sia il sogno di qualsiasi bodybuilder pazzo fanatico squattante! C’è gente che si è rovinata tutte le vetebre disponibili per arrivare a qualche fantatonnellata di squat… ci sono stati + casi di allontanati da palestre per “eccesso di squat” e uno l’ho mandatio fuori io a calci nel culo soot ordine del proprietario all’epoca in cui facevo il personal trainer: il tizio si era talmente sformato a causa dell’esercizio da dover camminare come un gorilla , in quanto non riusciva più a mantere la schiena diritta e nemmeno io mi invento un cazzo.

    Cordialità

    Attila

    Rispondi

  7. Posted by Anonymous on ottobre 5, 2009 at 09:05

    Ma sai che, dopo aver letto il testo, avrei giurato che fosse del cantante del cazzo, con laurea ad honorem in “scienze comunicazione”?

    Quella merda di: “Voglio trovare un senso a tante cose/Anche se tante cose un senso non ce l’ha”.

    Solo quelle merde lì, riescono a concepire simili schifezze.


    DzU

    Rispondi

  8. Posted by Anonymous on ottobre 5, 2009 at 09:10

    Il Futuro Apocalittico.

    BWWUHAHAHAHAHAHA!


    Nadja Jacur

    Rispondi

  9. Grazie.
    Erano circa tre settimane che non ridevo.
    Grazie.

    Rispondi

  10. “Il bilancere l’ha seguito.”

    Dopo questa moriro’ felice.

    Thank you Arpioni.

    Rispondi

  11. Arpioni for Live 8te!

    Rispondi

  12. ero indecisa se pensarci che il testo della canza fosse del ligabbbue o del vascorossi e poi mi è stata data la conferma dalla lettura del commentio che ce lo rivelava, l’arcano (dio).
    io dico dicane ma perchè il 99% delle belle fiches sono ignoranti della musica veri biutiful e ascoltano la merda ovvero di solito quei due canzonieri lì? no dico, non è difficile conciliare bellezza e intelligggenza e simpatia e cultura e brillanza come nel mio modestissimo caso, no? e soprattutto, guarda come ci scrivessi bene in itagliano corretto io in confronto a loro medesime. ho stanca di questa ignioranza.

    Rispondi

  13. Ciao Scassonio.

    Ti scrivo perche’ purtroppo sono stato a lungo malato, e’ stata dura, ma ora sto meglio, almeno spero.
    Durante questo brutto periodo non ho potuto seguire pressoche’ nulla, e non so davvero niente di quel che e’ successo nel mondo.
    Pian pianino sto tornando a vivere, e mi sono accorto che nel frattempo son successe tante cose.
    Siccome non ho molto tempo pensavo sarebbe bello se tu mi facessi un piacere, e cioe’: puoi cortesemente chiedere a Cthulhu un suo breve commento riguardo al “Lodo Alfano” e riguardo al docufilm “Io non rispondo” di Repubblica.it?
    Grazie, gentilissimo.

    Rispondi

  14. Posted by Anonymous on ottobre 26, 2009 at 20:12

    Ne ho visti di sfigati in giro, ma te li batti proprio tutti!

    😀

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: