Quello che ci aspetta…

Annunci

13 responses to this post.

  1. Posted by Anonymous on maggio 9, 2010 at 11:33

    Ma in percentuale quanto veneto tiferà calabria e quanto veneto seguirà l’esempio della trota?

    Sono davvero curioso, anche se mi sa che è una domanda retorica…

    Miguel Bosé

    Rispondi

  2. Ma soprattutto, quanto tempo passerà prima che io vada di nuovo a troie? Eh? Quanto?

    Rispondi

  3. Posted by Anonymous on maggio 9, 2010 at 21:24

    Ma parliamo di cose serie… ultimate guitar world exhibition a bologna sabato.

    Tralasciando i vari ghitar iro, ci stanno glenn hughes, doug aldrich e george lynch più un bel fottio di persone con il porcodio nelle falangy.

    Presenzierai tu? IO ci sto penZando, anche perché il 17 inizio a lavorare e mi viene voglia di darmi all’eroina… un bell’assolo di george e faccio la scorta di adrenalina, serotonina ed endorfine per almeno 4 mesi.

    Cmq ti consiglio la serie tv Spartacus.. il spportare antichi romani che parlano yankee, un numero francamente eccessivo di gladiatori muscolosi-nudi-depilati (di cui un paio gai) e campanilismo trace-gallico-germanico anti roma-ladrona, val bene la visione di Xena, finalmente nuda e che finalmente ficca come una puledra in primavera. Oltre ad una serie pressoché infinita di giovani puledre impegnate come minimo in un bel threesome nelle terme.
    Supera californication in quanto a testosterone e, di questi tempi, non si butta via niente.
    Che poi a Xena stanno ancora su da sole, anche questo fa bene al morale delle truppe.

    Vale !

    Miguel Bosé

    Rispondi

  4. In questi giorni trasmettono “Roma” su Rai4 (o Iris? Bu, non mi ricordo). Anche quella non è niente malaccio. Avevo sentito parlare di Spartacus, credo che metterò in moto san mulo.

    Se non ci fossero gli Americani con i loro serial bullissimi, cosa sarebbe di me?

    Rispondi

  5. Posted by Anonymous on maggio 10, 2010 at 21:05

    Boh, nun ce lo so dove la fanno “roma”, ma non c’entra molto con spartacus. Non per tesserne le lodi, alla fine sempre sottoprodotto americano è. Ancora non hanno eliminato il peggior artefatto storiografico, il pollice versus, però hanno avuto il buon gusto di limitarlo.
    Spartacus è, ovviamente, piuttosto romanzato, però è un divertente mix tra battaglie in slow motion stile 300, mazzate tra gladiatori, sangue a fiumi, teste mozzate, crani spiaccicati, castrazioni, orge e sodomie .
    E pazienza per i falsi storici, anche se parlano yankee sono sicuro che i romani si divertissero più come i romani di spartacus, che come i romani di tutti quei peplum di merda degli anni 50.

    cmq toh un trailer http://www.youtube.com/watch?v=zc6wwPrVTgM . Non V.M. perché sono malvagio 😀

    Olè ! Miguel Bosé

    Rispondi

  6. Al di là che la mia vita è scandita da Mondiale a Mondiale…

    Vedere le tette di Xena ancora belle alte, dopo che stagione dopo stagione di combattimenti nemmeno un colpetto di spada aveva fatto intravedere un cazzo dietro a quel fanculo di bustino di cuoio, è una cosa che fa bene al cuore oltre che al testosterone!

    Cordialità

    Attila

    Rispondi

  7. Mi son trovata per caso sul tuo blog girovagando qua e là… mi stai simpatico!!! Tutto qui… saluti Desire

    Rispondi

  8. Posted by Anonymous on maggio 12, 2010 at 06:55

    Guarda, ho qui un collega che fibrilla gia’ per i Mondiali: freme, sbava, non lo si tiene.

    Oh, sia chiaro: non gliene frega meno di niente del calcio. E’ che 8 anni fa ha scoperto che, mentre i mariti si trincerano davanti alla televisioni, molte mogli s’imbufaliscono, si annoiano a morte, ingigantiscono la notoria disistima nei confronti dei consorti e sono mostruosamente piu’ inclini alla cornificazione.

    Quattro anni fa, mentre l’italia vinceva la coppa del mondo, racconta di aver fatto una delle maratone sessuali piu’ estreme. Praticamente sotto il naso dei fanatici. E io gli credo: ne ho le prove.

    I vantaggi sono ovvi: ognuno ha quel che vuole4 senza rotture di coglie.

    Viva lo sport in TV!
    Viva i cicrenses!
    Viva i mona!


    Nadja Jacur

    Rispondi

  9. Viva anche i “tre volte bon”. Dovremmo ringraziare Iddio per averci dato i “bonx3”. Dico bene? Eccome se dico bene.

    Rispondi

  10. Posted by Anonymous on maggio 12, 2010 at 14:26

    Essi sono una risorsa nazionale.
    Non potra’ succederci nulla di male finche’ riusciamo a produrne cosi’ tanti.


    Nadja Jacur

    Rispondi

  11. Io tifero’ e tu mi odierai.

    Il nuovo look mi garba dio mandrillo.

    Tristi vicende e deliranti colloqui di lavoro, mi hanno tenuto lontano da BCLD e dal Cipresso dell’Arizona.

    “Gli altri la lasciano sempre attaccata all’albero.”, disse.

    Qui, ho cominciato a picchiare lentamente delle testate sulla tastiera del PC….

    Tu sei comunque un fottuto genio della scrittura.

    Tutta la sua vita era cosparsa di “troppo” e “troppo poco”

    Ti odio e ti invidio molto.

    Ti ricordo inoltre che qui in Albionia e’ uscito un film comico su quattro dementi che vogliono fare i terroristi che e’ qualcosa da rotolarsi sui vetri e farsi molto male.

    Si chiama Four Lions.

    Rispondi

  12. Carissimo Yossarian

    Prima di tutto, grazie troppo buono. Il film che hai nominato pare essere robabbuona, il tipico umorismo squassante che piace a me. Parlando di umorismo squassante: ierisera sono stato alla “Bisattada” (ci si reca in riva al fiume con la scusa di pescare anguille – le “bisatte” – ma, in realtà, si mangia e si beve tra bestemmie e rutti liberissimi), giunto sul posto mi sono accorto di aver forato una gomma. Ho bestemmiato moltissimo e a tutta forza. A “Bisattada” finita, sono saltato giù dal cassone del camion che ci ha riportato al parcheggio e mi sono fatto male al piede.

    Cambiata la gomma (ero al buio, un po’… diciamo “alticcio” e col piede dolorante ma ce l’ho fatta, puoi immaginare la scena), uno dei presenti, per tirarmi su di morale, mi ha raccontato della sua avventura in mare con un amico.

    Questi erano su una barca a vela di notte in mezzo all’Adriatico (ma proprio IN MEZZO, a miglia e miglia dalla costa) ubriachi disfatti quando sono stati colti da una tempesta. Hanno buttato l’ancora (grande come una bottiglietta di chanel 5) e la barca si è messa a girare su se stessa travolta dalla furia degli elementi.

    Loro due ubriachi sopra che piangevano abbracciati che credevano di morire. Penso che ci sia materiale a sufficienza per tirarne fuori un racconto :-).

    Rispondi

  13. quoto Roma (la serie, mi raccomando!!)
    aspetto Spartacus in tv

    Xena, versione battlestargalactica mi perdeva un po’ colpi rispetto alle cylone biondaariana e brunagiapu , se ci mettevano l’arcuri diventava quasi un asse Roma-Berlino-Tokio.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: