Andate a lavorare in miniera.

(LINK)Di torba. In Irlanda. Avanti, marsch. Spalare-spalare-spalare-picconare-picconare-picconare-carriolare-carriolare-carriolare(FINE LINK).

Vorrei aggiungere una cosa dato che mi è appena capitato di consultare il sito di uno dei maggiori quotidiani italiani e trovarvi una notizia che mi ha lasciato con l’animo a terra. Lo scroto mi è cascato. Letteralmente.

Cos’è successo? Quello che non doveva succedere, gente.

Vacca di una merda!, di tutte le disgrazie che potevano capitare a questo malridotto paese sull’orlo del default, la peggiore di tutte si è abbattuta sui nostri colli e, francamente, nonostante la manovra economica da ventiquattro miliardi di euri che Tremonti ha esposto oggi alle Regioni facendole incazzare come bisce, qua c’è davvero da non scherzare mica un cazzo perché si va davvero a finire con le chiappe a terra quando l’opinione di gente che davvero conta si fa sentire e ci fa a brani internazionalmente.

La benza che costa troppo? Stronzate.

L’euro che crolla? Stronzate.

La disoccupazione giovanile? Stronzate.

Il disavanzo deficit/PIL? Una scoreggina.

George Soros che scommette contro l’Europa e ci rema contro assieme a tutta la finanza stars & stripes? Una cagatina di acaro.

Bob Geldof e Bono Vox, gente.

Non so se mi spiego: questi non vanno mica presi sotto-gamba un cazzo, nossignore.

Uno ha organizzato due bastardissimi festival per dare da mangiare all’Africa, l’altro era culo & camicia col papa polacco e gli spaccava i coglioni al telefono un giorno sì e uno no prima di incazzarsi all’MTV European Music Awards di Parigi perché i francesi sparavano petardi a Mururoa.

Entrambi hanno sfracellato il cazzo a mezzo mondo perché il debito dei paesi del terzo e quarto mondo venisse annullato. E ci è mancato poco che tirassero dentro anche Sting.

Be’, adesso ce l’hanno con noi perché non abbiamo rispettato gli impegni che avevamo preso per mandare un po’ di grana (che non abbiamo) ai paesi poveri. E vogliono che l’Italia sia cacciata dal G7. A calci in culo.

Siamo nella merda.

PS = Chi glielo spiega, a queste due testine di cetriolo, che la loro protesta non se la cagherà nessuno di orbita di Urano? Chi?

Annunci

20 responses to this post.

  1. A proposito di offerta letteraria, ieri a Padova c’erano Joe Lansdale e Victor Gischler (libreria Lovat e osteria Barabba). Pensavo di trovarti.

    Rispondi

  2. Sono in tour in Italia? Vanno anche da qualche altra parte? Mi sono perso Lansdale anche quando è venuto a Pordenonelegge qualche anno fa.

    Rispondi

  3. Posted by Anonymous on maggio 26, 2010 at 07:38

    Eh, siamo davvero nella merda. Faranno un ddl Vox-Geldof? Riunione straordinaria in parlamento?

    Io ho letto che Bono l’hanno ricoverato.

    bixx

    Rispondi

  4. Mi sto letteralmente cagando sotto. Che poi qualcuno glielo vuole spiegare a queste due incommensurabili teste di cazzo che gli aiuti economic/soc/stokazz ai paesi poveri non servono a un cazzo!? Dobbiamo farli diventare RICCHI, colonizzarli, imbottirli di cazzate, renderli schiavi del consumismo sfrenato, così finalmente diventeranno mercati interessanti e noi potremmo arricchirci ancor di più. Cazzo. Sono molto preoccuapta.

    Rispondi

  5. Dio scappato a Madrid dopo aver abbracciato Materazzi, adesso non potremo più essere compresi nel novero dei maggiori finanziatori dei mercanti d’armi (che tanto anche i bambini sanno dove vanno a finire quei soldi) per colpa di Vox e Gedolf… non ci dormirò la notte.

    Cordialità

    Attila

    Rispondi

  6. @ Bixx – Pare che a Scemo & Più Scemo si sia aggiunto, in questi giorni, anche Francesco dei Baustelle che ha dichiarato di avere un’idea geniale per rimettere le cose a posto: tutti gli intellettuali e artisti italiani dovrebbero andarsene all’estero ma, prima di farlo, sarebbe il caso che mandassero una lettera al Presidente della Repubblica per fargli sapere che loro sono indignati per il modo in cui il paese sta andando a troie da pochi soldi. A quanto pare, lui è sul punto di farlo e, giusto perché io non m’invento un cazzo, http://www.youtube.com/watch?v=Ov-U0_j–2Y < --- Qui. Cioè... l'Italia senza Francesco dei Baustelle, non so se ti rendi conto? Se va via anche lui, nuotiamo davvero in un oceano pacifico di merda. @ Biondanna – A me lo dici? È da un bel po’ che cerco di far conoscere a tutti il mio progetto di politica estera. È semplice quanto geniale: si nuclearizza tutto ciò che c’è tra Pakistan e Marocco (compresi), poi ci si fa un bel parcheggio ché dove abito io non si trova mai una merda di posto per ficcarci la bastarda macchina.

    Rispondi

  7. @ Attila – Prima o poi i due babbuini d’Irlanda si renderanno conto che ormai hanno la stessa credibilità di Milingo. Sono ottimista.

    Rispondi

  8. Ma chi cazzo sono questi Baustelle? Perche’ ne parlano tutti? Cosa fanno?

    bixx

    Rispondi

  9. I Baustelle sono l’equivalente musicale della pastiglia Falqui, non so se mi spiego. Baustelle, basta la parola.

    Rispondi

  10. Passata una certa eta’, ogni dublinese maschio si rincoglionisce completamente. Bono e Geldof sono solo un paio di esempi.
    I Baustelle devono morire.

    Rispondi

  11. Posted by Anonymous on maggio 27, 2010 at 11:56

    Cara Resto del Mondo,

    Ma tu tieni aperto un blog per raccontare a una dozzina di “amici” i tuoi “progressi” nella carriera matematica? O per fare qualche….”recensione” su un filmetto appena uscito? Oppure per suggerire qualche ricetta “esotica” da 18mila calorie che solo tu, con il tuo stomaco da struzzo, puoi digerire?
    Le tradizionali “emails” non ti sono sufficienti?

    Mai pensato che i tuoi “amici” ti tengano nella lista dei loro “blogs che gli piacciono” solo perche’ gli fai una profonda compassione?
    Comincia a pensarlo che e’ ora.

    ——————————————————–

    Allora aveva ragione il “Leghista di Finchley” quando parlava di “troppa immigrazione” a quei due intellettuali rifondazionisti della Terronia di cognome Mastroviti che andavano nel suo negozietto per comperare le fettuccine all’uovo?
    Dopo solo due anni anche i Liberal/Democratici e Conservatori hanno deciso di metterci il “cap” (all’immigrazione).
    Che figuradimmmmmmerda!

    Allora il leggendario “Salumiere di Soho” aveva ragione quando diceva che il paese era a un passo dalla bancarotta, che non era tutto oro quello che luccicava e che la societa’ britannica stava crollando a pezzi?
    Dopo solo due anni i Liberal/Democratici e i Conservatori dicono le stesse cose alla nazione, tutta da ricostruire, dopo la catastrofica amministrazione socialista e un deficit piu’ grosso di quello della Grecia.
    Che figuradimmmmmmerda!

    E il Guardian (che ridere!) e’ diventato Liberal/Democratico e, indirettamente, si trova ad essere un sostenitore delle politiche “tories”.
    Vediamo come si posiziona il Mastroviti Rifondazionista Comunista: quello che parlava dei “nazisti di Eton” che stavano per prendere il potere nella sua Terronia di Adozione.
    Che figuradimmmmmmerda!

    Insomma: ancora una volta gli analfabeti di Rovigo emigrati a Finchley e i “salumieri di Soho” si sono rivelati piu’ intelligenti dei cafoncelli sinistronzi della Terronia e delle “bovghesuzze pasionavie della Milano quasi Centvo”: quelle del “Io a questo paese ancora non ci credo!”; quelli che nel salottino ricavato dal loft parlano di “proletariato” sorseggiando Lambrusco e affettando Mortadella di Bologna.

    Fare le figure di mmmerda e’ brutto; Far finta di non averle fatte e’ molto, mooolto, mooooolto socialista. Ecco perche’ questi progressisti di merda tornano sempre a casa con i pesci in faccia e i pomodori pugliesi marci sulla capoccia.

    Berlusconi in Italia; Cameron in UK.
    La situazione si e’ fatta critica: forse e’ il caso di sbattere la testa sul muro e urlare:
    “Ma come sono scema/o !”

    Che figuredimmmmmmerda!

    Rispondi

  12. Ho come la sensazione che il commento di anonimo sia stato postato qui per errore. Ma tanto a me?

    Rispondi

  13. Basta con la droga: E’ stato postato perché hai una lettrice che a sua volta ha un troll insistente che cerca di mettersi in mostra sui blog linkati da lei o linkati da qualcuno che lei linka (nella fattispecie, credo sia Yossarian). Chiedo venia di avertelo attaccato, delle troppe subordinate e dell’uso dell’orribile verbo “linkare” nel periodo precedente, e porgo distinti omaggi.

    Rispondi

  14. “Escono dalle fottute pareti.”

    Rispondi

  15. Posted by Anonymous on maggio 28, 2010 at 03:18

    Resto del Mondo dice che “ha bisogno di una dose di Richard Wagner”?

    E’ cosi che parlano a Milano quasi Centro prima di andare a bere un calice di Lambrusco e pizzicare un paio di crostini alla Mortadella di Bologna durante la vasca in Galleria? Per poi salire nel loft e fare… “due chiaccheve sul pvoletaviato modevno e l’avvicchimento cultuvale devivante dall’immigvazione islamica…”?

    Resto del Mondo deve avere orgasmi molto rumorosi….
    Io credo che squirti….

    Rispondi

  16. A me basta che quel pirla dei Baustelle non venga in UK.

    Quanto ai due cuministi radical-chic e le menate col G7, ti do una notizia ufficiale:

    lo sapevi che piu’ di meta’ dei quattrini raccolti da quel merdone di Bob Geldof col cazzo di Live Aid dove c’era anche Bono, al posto di comprare cibo e’ stata spesa in Kalashikov, RPG e T-72?

    Lo ha rivelato fa la stampa britannica.

    Il baronetto Geldof non ha commentato.

    Invece di menarla agli altri, non potrebbe pensare alle sue due figlie semideficienti, delle quali una non sa neanche cantare, ma e’ famosa perche’ e’ famoso papa’?

    Rispondi

  17. Avviso ai naviganti: la mia politica anticensura si sta incrinando.

    In pratica, quello di anonimo è l’ultimo commento dedicato a Resto Del Mondo (la quale, se vuole avvalersene, ha il diritto di replicare) che lascio passare.

    Il fatto è che sono davvero egocentrico: se qualcuno vuole figliodiputtanizzarmi nello spazio commenti, libero/a di farlo. Se qualcun altro invece vuole utilizzare sbarbifuoco per sputazzare terzi, be’ spiacente, verrà, d’ora innanzi, utilizzata la brittola.

    In sintesi:

    1. Lercioputtanizzare me è ok.
    2. Lercioputtanizzare chi solitamente posta commenti, (senza citarne NOMI & COGNOMI, s’intende) su questo blog è ok.
    3. Lercioputtanizzare in modo del tutto decontestualizzato gente decontestualizzata equivale a censura assicurata.

    @ Yossarian – Tutte cose risapute. Geldof non ha rilasciato dichiarazioni perché, secondo lui, bastano il gesto e le buone intenzioni. Se uno non lo capisce – dal suo punto di vista – cazzi suoi. Che razza di imbecille.

    Rispondi

  18. ++ il websense mi ha aperto una finestra..alè…
    io a Bono comunque ci spaccherei la schiena

    — olà! già fatto, già fatto 😉

    ++ oh, bene! grazie! e per Geldof?

    — ma l’hai visto in faccia?

    ++ be’ in effetti..

    by Comitato organizzatore tour dei Baustelle in Nord Corea (sola andata)

    Rispondi

  19. Posted by Anonymous on maggio 28, 2010 at 14:06

    @ Yossarian

    @ Assez Avec la Drogue :

    Non e’ affatto vero che il baronetto Geldof (al mattino, col caffe’, a 60 anni, 3 canne di olio di ashish solo per entrare in rodaggio) non ha lasciato dichiarazioni:
    Me lo ricordo vivissimamente urlare come un ossesso in un collegamento televisivo durante uno dei suoi tour per istigare i “Mugabe” dell’Africa Nera e quelli dell’Asia Gialla che siedono (per il 90%) in quel consesso permanente di criminali di Norimberga che si chiama ONU a rispondere a tono alle calunnie messe in giro da giornalisti “fascisti” riguardo la distribuzione degli aiuti ai popoli sofferenti.
    “Mostratemi uno straccio di evidenza” – urlava indemoniato sputacchiando semi di marijuana sulla camera del reporter.
    Geldof e’ un altro di quelli che credono che il giornalismo investigativo sia fatto di documenti di carta con la firma del reo autenticata da un perito calligrafo: lui vuole la prova processuale. Le evidenze di carattere induttivo e deduttivo sommate alle riprese televisive di migliaia di soldati stupratori armati di Kalashnikov non gli bastano. Lui vuole la delivery note, la invoice, la firma del mittente e quella del ricevente e, per finire, la registrazione della telefonata tra parti contraenti.

    Cornuto fino al midollo (per un pelo sua moglie non scopava con la sua nuova fiamma, in diretta televisiva, durante le celeberrime “interviste sul letto”, mentre le sue bambine (oggi puttanelle della London by night), a casa, all’ora del breakfast, la guardavano sbocchinare con gli occhi colui che poi s’impicco’ perche’ il loro amore era “impossibile”), il povero Geldof adesso non riesce nemmeno a tenere a freno quelle due stronzette nate da quella relazione che passano dall’estasi al crack e alla eroina con la stessa disinvoltura con cui leccano la cappella al primo sifilitico coi soldi che le rimorchia in discoteca.
    Due semideficienti alla Noemi che con le raccccumadazzzzioni di stile anglosassone sono sempre in televisione a fare programmini di cacca per deficienti televisivi.

    L’Inghilterra i suoi ambasciatori se li sceglie sempre alla cazzo di cane.
    E la prova concreta ce l’ha appena offerta Sarah Fergusson che vende i suoi ammanigliamenti con il Palazzo per 500 mila sterline a botta. Perche’ lei dall’ex marito cornuto prende solo 15 mila sterline all’anno, mentre la Diana cornuta dall’erede al trono prese a suo tempo 20 milioni di sterline una tantum, piu’ un contributo mensile per le spese correnti: palazzo, viaggi, parrucchiere, psicanalista, autista, cuoco e giardiniere. (soldi del contribuente!)

    “Bisogna pur sopravvivere! A Londra la vita costa cara!” – dicono gli amici della Londra quasi Centro di sua altezza la duchessa di Windsor che, affranta e disperata per le terribili rivelazioni di News of the World, stava volando a New York per ritirare un riconoscimento per la sua instancabile attivita’ di benefattrice delle bambine povere del mondo…..

    Io a questo paese ancora non ci credo!

    Rispondi

  20. @Yoss:
    Tremebondo domando: ma davvero esistono performance canore di Peaches Geldof???

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: